martedì, 20 febbraio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Nencini partecipa al
vertice per la costruzione
della Perugia-Ancona
Pubblicato il 14-04-2015


Nencini-Marini-Rometti

Riccardo Nencini, Catiuscia Marini e Silvano Rometti

Perugia, 14 aprile 2015 – Si è svolto ieri, presso il campo base di Pianello, un vertice istituzionale per la realizzazione della Perugia-Ancona. All’incontro hanno preso parte il viceministro alle Infrastrutture Riccardo Nencini (PSI), la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini (candidata Presidente della coalizione di centrosinistra alle regionali di maggio), l’assessore regionale alle infrastrutture Silvano Rometti (PSI), il presidente e l’amministratore delegato della Quadrilatero Guido Perosino ed Eutimio Mucilli, i rappresentanti di Dirpa, Impresa e Astaldi Spa.

La “Quadrilatero Marche-Umbria Spa” è la società pubblica partecipata dall’ANAS, dalla Regione Umbria, dalla Regione Marche e da altri enti locali, incaricata della realizzazione del “Progetto Quadrilatero”. Tale progetto prevede la realizzazione di importanti opere infrastrutturali viarie tra Marche ed Umbria, ed in particolare il completamento e l’adeguamento di due arterie stradali principali: l’asse Foligno-Civitanova Marche strada statale 77 e l’asse Perugia-Ancona statali 76 e 318.

Il Viceministro Riccardo Nencini ha sottolineato che “Quadrilatero è e resta un’opera strategica per la crescita italiana . È la ragione per la quale, appena tre giorni fa, – ha rassicurato il Segretario socialista- è stata inserita nell’Allegato Infrastrutture collegato al Def. Un ‘ponte’ indispensabile per favorire il collegamento tra regioni, mari, corridoi europei. Grazie ad una positiva collaborazione tra istituzioni e vertici della società si stanno oggi superando le ultime criticità”.

L’Assessore regionale alle Infrastrutture Silvano Rometti, unitamente alla Presidente della Regione Marini, ha ribadito che per l’ultimazione dei lavori nel tratto umbro della Perugia-Ancona si sta procedendo nel rispetto dei tempi definiti: “la conferma avuta nell’incontro di oggi ci offre ulteriori garanzie per il completamento del potenziamento di una direttrice strategica per l’Umbria entro la fine del 2015 (statale 318, ndr)”.

“In questi anni – prosegue Rometti – sono stati massimi l’impegno e l’attenzione della Regione per la realizzazione di quest’opera, inserita fra quelle strategiche per la viabilità nazionale, particolarmente attesa e fondamentale per lo sviluppo del nostro sistema produttivo ed economico e per le nostre comunità locali, che dota l’Umbria di un’infrastruttura moderna e adeguata per i collegamenti da e verso le Marche. Un impegno che è stato forte soprattutto per far sì che si chiudesse la fase di incertezze derivante dalle criticità finanziarie del contraente generale e dell’impresa affidataria dei lavori, in modo da superare ritardi e stalli e giungere al completamento di un’opera interamente finanziata”.

“Vogliamo ribadire – ha detto l’Assessore –  il nostro particolare ringraziamento al commissario straordinario Saitta (commissario di “Dirpa” e “Impresa”, ndr)  che, con grande capacità di gestione e stretta collaborazione con le istituzioni, ha operato per il mantenimento in attività dei cantieri e la ripresa dei lavori, sostenendo anche il rientro in attività di lavoratori cassintegrati. Oggi, con il subentro di un’impresa di rilievo nazionale come la Astaldi Spa, ci sono tutte le condizioni a garanzia della piena operatività dei cantieri e del completamento della ‘quattro corsie’ fra Perugia e Ancona”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal consigliere regionale del Partito Democratico Andrea Smacchi, presente all’incontro. “Abbiamo fatto il punto  -spiega il consigliere- su questa fondamentale infrastruttura; è stata ribadita la sua strategicità in funzione di uno sviluppo che possa favorire il collegamento tra regioni e mari. Il tratto umbro – precisa Smacchi- sarà aperto entro il 2015 e per Natale ci sarà anche il transito veicolare. L’obiettivo delle Istituzioni, agendo con concretezza, è quello di aprire il prima possibile l’arteria, mettendola a disposizione dei cittadini. I lavori sono al 75% di avanzamento”

Relativamente alla Orte-Civitavecchia, un’infrastruttura di grande importanza strategica attesa da molti anni anche in Umbria, la Presidente della Regione Marini ha dichiarato che: “nell’incontro col viceministro Riccardo Nencini abbiamo sottolineato l’importanza di aver inserito il finanziamento di 416 milioni della Orte-Civitavecchia nell’allegato al Def sulle opere strategiche. Questo apre le porte dell’accesso al porto di Civitavecchia per la città di Terni ed è un messaggio per tutte le imprese umbre”.

Pier Paolo Palozzi 

Angela Merkel Angelino Alfano bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento