martedì, 20 febbraio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Riccardo Caboni:
Non ci possiamo permettere
una scissione
Pubblicato il 14-04-2015


Caboni_Riccardo

Riccardo Caboni

“Cari compagni,
negli ultimi tempi ho seguito, con interesse, qualche discussione sulla linea che il nostro Partito dovrebbe assumere in un momento difficile, dati i progressivi sbarramenti che sono stati aggiunti seguendo motivazioni, degne del populismo più sfrenato.
Devo dire che, da giovane socialista ventunenne, non riesco a concepire discorsi su correnti e prese di posizione, credibili qualche decennio fa, ma ora realmente fuori dal tempo.
Purtroppo, data la percentuale di consensi e la visibilità attuale, non possiamo permetterci scissioni e diatribe interne, ma è necessario fare fronte comune e cercare di supportare i nostri parlamentari nel loro difficile lavoro, dal quale dipenderà il futuro del nostro Partito che ha bisogno e dovrà conservare il proprio ruolo nelle istituzioni.
Sinceramente, non mi riconoscerei in un partito che avesse una vocazione all’opposizione perché, considerando il momento difficile della politica, vorrei rispondere agendo con responsabilità, concretezza e coerenza.
Nel ponente ligure, stiamo cercando di impostare la nostra azione politica su questi tre principi e molte persone, compresi amministratori si sono avvicinati al nostro partito, partendo dai piccoli paesi, ai quali vogliamo dare voce e l’importanza che non gli é stata garantita finora.Tutto ciò corredato da un costante dialogo con i nostri concittadini e la raccolta di problematiche che cerchiamo di risolvere, grazie ad un programma in costante aggiornamento.
Potrà sembrare banale, ma spesso cercare soluzioni articolando teorie filosofiche (piace anche a me discuterne ed é necessario farlo, ma senza fossilizzarsi su di esse) può essere fuorviante e quindi poco utile.
I nostri valori e la nostra storia, composta da 123 anni da ricordare con orgoglio, devono essere il collante di un partito che, solo in una rinnovata coesione, può diventare protagonista del futuro del nostro paese.
Scusate l’impertinenza delle mie argomentazioni, ma sono il prodotto di una speranza che possiamo tutti insieme convertire in realtà.
I socialisti del ponente ligure ci sono!
Un abbraccio
Riccardo Caboni
Segretario Comprensorio Intemelio PSI

Angela Merkel Angelino Alfano bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento