domenica, 21 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Un tour con Piero Angela
nella Roma di 20 secoli fa
Pubblicato il 15-04-2015


Fori imperiali-angelaUna spettacolare passeggiata notturna nel cuore dei Fori Imperiali. Questo è l’insolito ma innovativo progetto, promosso dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo ed avviato, lo scorso anno, da Piero Angela e da Paco Lanciano. Un’iniziativa che ha avuto un successo enorme con più di 110.000 visitatori e oltre 560 repliche. E quest’anno, a partire dal 25 aprile 2015, il programma si replicherà ancor più ricco ed emozionante.

L’idea alla base è quella di ripetere l’esperienza di apprezzamento del “Foro di Augusto” ed, attraverso l’utilizzo di luci e tecnologie d’avanguardia, raccontare anche il “Foro di Cesare”, partendo dai resti, dalle pietre e dalle colonne presenti. Gli spettatori saranno guidati dalla voce di Piero Angela che li accompagnerà lungo tutto il percorso archeologico all’interno della galleria sotterranea dei Fori Imperiali, aperta per la prima volta dopo gli scavi del secolo scorso.

La particolarità di quest’iniziativa sta proprio nel fatto che il pubblico non sarà un mero visitatore delle bellezze dell’antica Roma, ma ne entrerà a far parte, grazie anche all’aiuto dei magnifici filmati e dalle ricostruzioni ricreate con giochi di luci ed effetti che mostreranno i luoghi così com’erano in passato, ricreandoli come per magia dal nulla e calando lo spettatore nell’atmosfera emozionante e viva di quella che era la città più importante e popolosa del tempo.

Fori imperiali -notte -visita guidata1

Il racconto di Piero Angela – in otto lingue grazie all’aggiunta, quest’anno, del cinese e del russo – partirà dalla storia degli scavi di Via dei Fori Imperiali, quando un esercito di 1500 muratori, manovali ed operai venne mobilitato per un’operazione senza precedenti: radere al suolo un interno quartiere e scavare in profondità tutta l’area per raggiungere il livello dell’antica Roma. Da qui, si rivivrà la storia partendo dai resti del maestoso Tempio di Venere, richiesto da Giulio Cesare dopo la sua vittoria contro Pompeo. Ma la bellezza di questo progetto risiede, come abbiamo detto, non solo nell’apprendere una storia sempre più dimenticata, ma anche nel ‘viverla’ grazie alle proiezioni che, in modo creativo, utilizzano i resti del Foro per far “parlare le pietre”, ricreando fedelmente i luoghi del passato: dalle taberne, ovvero uffici e negozi del Foro, alla grande toilette pubblica, di cui sono rimasti curiosi resti, fino alla gigantesca statua di Augusto, alta ben dodici metri, che dominava l’area accanto al tempio. Due storie e due percorsi da vivere separatamente, ma anche in maniera combinata nella stessa serata o in due serate differenti. Sarà possibile, inoltre, assistere ai due spettacoli tutte le sere dal 25 aprile al 1 novembre, acquistando i biglietti in loco o tramite telefono allo 060608 e al sito web dedicato www.viaggioneifori.it.

Fori Imperiali-Roma

Uno spettacolo apprezzabile da chi sa e da chi non sa, da adulti e bambini che racconta le figure di Cesare e di Augusto: l’uno, personaggio poliedrico, un imperatore sì ma anche un oratore, un condottiero ed un armatore che trasformò la città tramite l’arte, utilizzata sotto l’aspetto propagandistico; l’altro, grande conquistatore, che inaugurò l’età imperiale, periodo di grande ascesa che portò Roma a regnare su un impero esteso dall’ Inghilterra ai confini con l’attuale Iraq. Per la prima volta, inoltre, i visitatori potranno attraversare, tramite una passerella, il passaggio sotterraneo che collega i due fori, attraversando la piazza, fulcro della città, cuore dinamico e vitale dei romani, sino a giungere alla Curia, uno degli edifici tardo-antichi meglio conservati, proprio perchè nel 600 fu trasformata in chiesa.

Finanziata dagli incassi dello scorso anno, oltre che da donazioni private, quest’importante iniziativa trova la sua ratio nella necessità di una riscoperta e una rivalorizzazione della Roma antica: una città che all’epoca contava più di un milione di abitanti, una città che era il centro del mondo, capitale dell’economia, del diritto, del potere e del divertimento.

Gioia Cherubini

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento