mercoledì, 23 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Coppa Italia.
Tr10nfo Juventus
Pubblicato il 21-05-2015


Juventus Coppa Italia (2)Dopo lo scudetto, la Juventus si aggiudica anche la Coppa Italia 2014/2015 battendo 2-1 la Lazio ai tempi supplementari. E’ la vittoria numero 10 nella competizione nazionale, trofeo che mancava nella bacheca bianconera da 20 anni. E adesso la finalissima di Champions League contro il Barcellona per un indimenticabile tris.

MATRI DECISIVO – Inizio di gara subito emozionante grazie al vantaggio della Lazio con Radu dopo 4’ e l’immediato pareggio della Juventus con Chiellini. Sono passati appena 10 minuti e già ci sono stati due gol. Fino al 90’ però non se ne vedono altri: ci va vicino da una parte Pogba di testa e ancora di più dall’altra Djordjevic, che spreca una grande occasione a tu per tu con Storari. Inevitabili così i supplementari dove nel giro di 2 minuti arrivano gli episodi chiave: al 95’ ancora Djordjevic colpisce un clamoroso doppio palo, due minuti dopo Matri trova la rete vincente dopo un contrasto nell’aria biancocelesti. Pochi pericoli nel secondo tempo supplementare per la porta di Storari nonostante Pioli si giochi anche la carta Keita. L’arbitro fischia e i tifosi bianconeri fanno festa: dopo 20 anni la Juventus torna a festeggiare la Coppa Italia.

SOGNO TRIPLETE – Ci si potrebbe affidare al motto “non c’è due senza tre”. E’ quello che sperano tutti i tifosi della Juventus che, dopo la vittoria del campionato in largo anticipo e della Coppa Italia, sognano un clamoroso tris (o ‘Triplete’, per dirla alla Mourinho), conquistando anche la Champions League. E’ quello che spera il tecnico Massimiliano Allegri, giustamente soddisfatto dopo la vittoria della Coppa: ‘’Partita degna di una finale. La Lazio correva molto, è stata sfortunata a prendere il doppio palo e noi bravi a fare gol. Ora vediamo se il sogno Champions si trasforma in realtà’’. Non sarà facile contro la corazzata Barcellona (finale il 6 giugno a Berlino), ma anche contro il Real Madrid Pirlo e compagni non partivano con i favori del pronostico. Ci sarà tempo per pensarci, intanto i bianconeri fanno festa, l’ennesima.

Francesco Carci

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento