sabato, 21 ottobre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Expo, intervento di Pia Locatelli sull’informativa del Ministro Alfano sugli incidenti di Milano
Pubblicato il 05-05-2015


Signora Presidente, signor Ministro,
i fatti di Milano e il modo in cui le forze dell’ordine hanno saputo fronteggiare la protesta e arginare, contenendola, la minoranza facinorosa dei black bloc senza provocare morti o feriti tra i civili – perché qualche ferito tra i poliziotti invece c’è stato – sono la dimostrazione che si può gestire l’ordine pubblico senza violare le regole, né calpestare i diritti umani.

Quanto è avvenuto a Genova nel luglio 2001 non si è ripetuto, anche se alcuni – e ci spiace dirlo – se lo auguravano. In piazza c’erano due proteste: una lecita, che noi Socialisti non abbiamo condiviso, ma lecita, volta a manifestare il «no» all’Expo e il dissenso verso l’attuale modello di sviluppo economico; e l’altra illecita, perché volta solo a provocare, causare disordine e distruggere. In mezzo alcune forze politiche pronte a cavalcarle per dimostrare che i milanesi e le milanesi sono contro la politica e le istituzioni, che nulla funziona e che tutto va male.

La reazione della cittadinanza milanese è stata pronta, fattiva, democratica, nonostante loro città sia stata devastata in alcune parti e loro stessi abbiano avuto danni ad auto, case e attività commerciali. Quindi, una reazione democratica, uomini e donne che hanno preso le distanze dai black bloc e, in sintonia con le forze dell’ordine, hanno disinnescato possibili speculazioni, non lasciando margini ad ambiguità. Con gesti spontanei, semi umili e fattivi, come ripulire i muri o rassettare le strade, i milanesi si sono riappropriati della città perché cosa pubblica che appartiene a loro e pure a noi.  Un senso civico esibito con orgoglio ed un impegno diretto che – qualcuno ce lo ha ricordato l’altro giorno – è proprio di quel DNA che è milanese, ma è anche un po’ italiano, fatto di solidarietà e di rispetto delle libertà. È un segno di vicinanza alle istituzioni.

Il gruppo socialista esprime il suo grazie riconoscente a tutte le forze dell’ordine che si sono adoperate per prevenire l’allargarsi dei disordini e ristabilire la normalità, evitando il peggio. Ma il nostro grande ringraziamento va alla cittadinanza milanese e vorrei che tutti quanti noi ci sentissimo di applaudire, tutti noi insieme, i cittadini e le cittadine milanesi.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento