martedì, 21 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Elezioni, Nencini: “In Campania determinante voto Psi”
Pubblicato il 27-05-2015


Regionali-impresentabiliNell’imminente tornata elettorale il Psi presenterà liste e candidati nelle sette Regioni e negli oltre mille Comuni chiamati al voto. “Il voto dei socialisti sarà determinante per la vittoria del centro-sinistra in Campania” ha reso noto il segretario Psi, Riccardo Nencini, in visita ad Atripalda – in provincia di Avellino – per sostenere le candidature al Consiglio regionale di quattro esponenti Psi. In Campania il Psi si ripresenta – dopo molti anni – con il proprio simbolo, schierandosi con il candidato alla carica di governatore, Vincenzo De Luca.

NENCINI: VOTO PSI DETERMINANTE PER VITTORIA CENTROSINISTRA IN CAMPANIA – Durante il suo intervento Nencini ha rilevato che queste elezioni hanno “un taglio più politico che amministrativo e, sotto questo profilo, pongo due questioni su tutte; quella dei migranti – che non sono emigranti -, che provengono da terre infuocate e sono difficilmente integrabili, rispetto ai quali è l’Europa a dover indicare una soluzione, e quella del reddito di cittadinanza che può aiutarci a scavare ancor di più il solco con a destra”.

DI LELLO: VOTO AI SOCIALISTI CONTRO IL TRASFORMISMO – Secondo il presidente dei deputati socialisti, Marco Di Lello “il voto ai socialisti è un voto contro il trasformismo e in Campania ci potrà anche essere qualche sorpresa. Pensavamo che Avellino fosse per noi la terza provincia campana in termini elettorale, invece credo che ci darà molte soddisfazioni. La nostra ambizione è quella di eleggere  almeno due consiglieri regionali e credo che proprio da Avellino arriverà una sorpresa importante” ha concluso l’esponente socialista.

LA PRESENZA DEL PSI ALLE REGIONALI – Il Psi sarà presente Umbria e Campania – con proprie liste – e nelle Marche e in Toscana, con propri candidati in liste civiche riformiste. In Puglia e nel Veneto vi saranno candidati socialisti nelle liste dei presidenti, mentre in Liguria i candidati socialisti si presenteranno nelle liste del Pd. Nelle elezioni amministrative per i comuni superiori ai 15.000 abitanti i socialisti saranno presenti con liste e candidati in 87 comuni, con un sensibile incremento rispetto al 2010 (74).  In particolare nei capoluoghi di provincia il Psi sarà presente con proprie liste a Venezia, Rovigo, Nuoro, Bolzano e Matera. Nei comuni non capoluogo 33 saranno le liste del Psi e  24 civiche riformiste. In 8 comuni i candidati socialisti saranno nelle liste del Pd e in 10 nelle liste dei sindaci.

LA SEGRETERIA PROVINCIALE PSI DEL SAVONESE: UNICO CANDIDATO É MARINA LOMBARDI – “Ieri, oggi, domani, la casa Socialista in provincia di Savona ha una sola matrice e questa si chiama Psi, anche perché questa casa è nella Storia del Socialismo Italiano” ha reso noto la segreteria Psi di Savona per la quale provincia “esiste un unico candidato Socialista unitario alle elezioni Regionali, il sindaco di Stella e segretario Provinciale del Psi, Marina Lombardi”. Da questa consultazione elettorale la nuova segreteria del Psi savonese “intende aprire un laboratorio Politico che sia di stimolo per un nuovo modo di fare politica sul territorio, e non solo, e porti concretamente all’unità Socialista come soggetto autonomista e riformista. Savona come punto di riferimento nazionale per tutti coloro che si ritrovano a condividere questo nuovo progetto Italia”.

Siria Garneri 

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento