lunedì, 21 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Adalberto Andreani:
Introdurre il lavoro sociale per i fatti di particolare tenuità
Pubblicato il 26-05-2015


Con una recente legge, decreto legislativo 16 marzo 2015 n.28, il governo Italiano, ha introdotto nel nostro codice penale l’articolo 131 bis, per la esclusione della punibilità per fatti di particolare tenuità. Tale opportuno beneficio è escluso per delinquenti abituali, professionali, per tendenza ed in altri casi previsti dalla legge. Tuttavia, in un momento storico, nel quale il cittadino Italiano, si sente insicuro, poco protetto, esposto ai prepotenti e delinquenti, a mio avviso contemporaneamente a tale articolo 131 bis, andavano e vanno dati segnali concreti circa l’effettività della pena. Ho scritto altre volte all’Avanti!, circa la necessità che la pena in genere, sia espiata col lavoro sociale a vantaggio della collettività, ma in questo senso troppo timidi paiono i tentativi del legislatore, di questi anni. Di fatto nei tribunali penali si avranno moltissime assoluzioni, ed i giudici di pace penale, a mio avviso dovranno quasi sempre assolvere. Chi tutelerà i più deboli e le vittime dei reati? La giustizia è rappresentata dalla bilancia e pertanto si deve sempre cercare un equilibrio credibile e concreto.

Adalberto Andreani 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento