lunedì, 20 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Luciano Masolini:
Ripensare lo stato sociale
Pubblicato il 19-05-2015


Tra qualche settimana, più esattamente dal 12 al 13 giugno, si andranno svolgendo a Budapest i lavori del Congresso del Partito socialista europeo. Molti i dibattiti e gli incontri previsti. In una intervista a ‘Il Corriere della Sera”, rilasciata dal segretario Nencini (che il quotidiano Avanti! ha riportato sulle sue pagine lo scorso 15 maggio), sono già emerse alcune prime anticipazioni degli argomenti che il Psi toccherà durante la grande assise. Tra i quattro basilari temi indicati, attualissimo – e davvero cocente – sarà quello inerente l’emigrazione. Proprio in questa direzione si è andati accennando ad un multiculturalismo attivo. Secondo quanto detto dallo stesso  Nencini è questo il punto da centrare. Rimanendo in attesa di capire qualcosa di più su quell’ obiettivo, l’unica cosa che per ora vediamo è la pessima gestione degli ormai insostenibili flussi migratori. Interessante si dimostra anche il tema su un nuovo patto fondativo per l’Europa. L’augurio è che in questo propositivo nuovo patto vengano messi in primo piano un po’ più le persone, e un po’ meno i soliti interessi economici.

Ma quello che  reputo l’argomento più importante, tra i temi che verranno discussi, è il ripensare lo stato sociale. Sono curioso di capire in che modo, da quale angolatura. A questo sarà poi affiancato il tema sulle misure per la riconciliazione dei cittadini con il Palazzo. Non so se sarà possibile tale riconciliazione.  Anche perché il Palazzo – almeno fino ad ora – non si è certo dimostrato particolarmente attraente, anzi. Comunque, a parte il mio scetticismo, è un tentativo che è giusto fare. Insomma, quattro argomenti senz’altro tutti da seguire. Così come altrettanto interessante sarà ascoltare quello che il Pse ci racconterà. Intanto, in attesa di vederne gli sviluppi, auguri a questo importante appuntamento socialista.

Luciano Masolini 

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento