martedì, 22 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Vaccinazioni. Prevenire
è meglio che curare
Pubblicato il 01-05-2015


Closeup portrait of doctor injecting a patient on handIniziata lo scorso 24 aprile, si conclude oggi la Settimana Mondiale delle Vaccinazioni, celebrata per promuovere il concetto di prevenzione che passa dall’uso dei vaccini. Nel web però c’è un morbo a volte più pericoloso delle patologie virali: le bufale scientifiche. Dal rapporto effetto-causa tra vaccino e autismo, alla relazione tra big-pharma produttrici e sperimentazione umana, le balle si diffondono velocemente, specialmente quando in gioco c’è la salute a cui si è più sensibili.

I dati pubblicati proprio ieri sulla rivista Journal of the American Medical Association dimostrano ancora una volta che non c’è nessun legame tra la malattia del disturbo autistico con il vaccino trivalente (morbillo-parotite-rosolia). La credenza nasce da un caso di frode scientifica risalente al 1998 quando venne pubblicato sulla rivista medica the Lancet un articolo di Andrew Wakefield, con le presunte prove sulla relazione. Lancet lo ha poi ritirato proprio in seguito a segnalazioni e contraddizioni del testo. L’articolo pubblicato ieri da Jain e colleghi, dimostra l’assenza di legame tra il manifestarsi della malattia e il vaccino trivalente nemmeno nei casi di familiarità della patologia. Gli autori hanno studiato un campione di 95727 bambini vaccinati, compresi quelli con fratelli più grandi affetti da autismo. L’analisi statistica ha messo in evidenza l’autonomia dell’insorgenza della malattia con la vaccinazione, indipendentemente dal fatto che fratelli avessero la patologia.

Cosa c’entra la politica? Rimettere in primo piano dell’agenda Sanità l’informazione, la comunicazione del rischio, la cosiddetta prevenzione primaria e la promozione, non solo come slogan, della ricerca scientifica. La prossima settimana sarà la Settimana Mondiale delle Vaccinazioni, dopo la pubblicazione di Jain e colleghi che chiarisce ancor di più l’assenza di legame tra vaccini e autismo, la réclame “prevenire è meglio che curare” calza a pennello.

Guerrino Macori

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento