lunedì, 5 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Fifa, dal vaso di Pandora escono Russia e Qatar
Pubblicato il 01-06-2015


FIFA-Russia-QatarDopo le dimissioni dell’ormai ex presidente, arrivano notizie riguardanti tangenti per l’assegnazione del Mondiale di Francia 1998. Le due nazioni ora rischiano per i prossimi campionati del Mondo in programma nel 2018 e 2012. E l’ex numero 2 della Fifa, Jack Warner, annuncia: ‘’Sono in arrivo tanti segreti’’.

TANGENTI E CORRUZIONE – Non solo SudAfrica 2010. Dopo la scoperta della tangente di 10 milioni di dollari da parte della Concacaf per l’assegnazione del Mondiale (episodio che ha di fatto costretto Blatter a dimettersi), arrivano nuove, pesantissime accuse verso la Fifa. Dalle nuova indagini portate avanti dall’FBI, infatti, emergono sospetti anche per il Mondiale di Francia 1998. Il nome della Francia compare per la prima volta con il tribunale americano che pubblica la deposizione del 2013 dell’ex manager della Fifa, Chuck Blazer, la gola profonda delle indagini. Blazer ammette che alcuni membri del comitato esecutivo della Fifa si erano detti ”d’accordo per accettare tangenti”. A questo punto, tremano sia la Russia che il Qatar, che ospiteranno rispettivamente il Mondiale 2018 e 2022. Se emergeranno giri di soldi illeciti e tangenti (così come è stato per SudAfrica 2010 e, a quanto pare, per Francia 1998), c’è il serio rischio di spostamento della sede.

‘’NON PERDEREMO IL MONDIALE’’  Ma la Russia non ha nulla da temere. E’ quello che dichiara il Ministro dello sport, Vitaly Mutko: “Non c’è alcun rischio che la Russia non ospiti il Mondiale del 2018’’. Ma la polizia federale Australiana sta indagando sui criteri d’assegnazione di Russia 2018 e Qatar 2022. L’Australia aveva speso quasi 30 milioni di euro per la candidatura della Coppa del 2022, ma aveva ricevuto un solo voto.

WARNER: ‘’TEMO PER LA MIA VITA’’ – L’impressione, comunque, è che a breve ci saranno novità importanti. E’ quanto dice Jack Warner, ex numero due della Fifa: ‘’Basta segreti, ho ragioni per temere per la mia vita, chiedo scusa per non aver rivelato prima tutto quello che sapevo su certi fatti, ma adesso non avrò più segreti. Arriveranno presto grandi novità e non ci saranno passi indietro’’. Warner era stato arrestato appena scoppiato lo scandalo e poi liberato su cauzione di 2,5 milioni di euro.

IL SUCCESSORE DI BLATTER  Intanto presto partirà la corsa alla successione di Blatter. Probabile la candidatura del presidente dell’Uefa, Michel Platini, che ha ricevuto l’appoggio anche del presidente della Figc, Carlo Tavecchio. Mentre in Venezuela il presidente Maduro ha sponsorizzato la figura di Maradona, un’altra persona pronta a prendere il posto di Blatter è il brasiliano Zico. La corsa è aperta.

Francesco Carci

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento