mercoledì, 7 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Notizie in breve
Pubblicato il 10-06-2015


Agricoltura, Pastorelli: Dl rilancia settori centrali per economia italiana

Roma, 15 giugno 2015 – “Il pacchetto di misure contenute nel dl agricoltura rende più competitivi due settori centrali nella nostra economia: quello lattiero caseario e quello olivicolo. Quest’ultimo compartimento, in particolare, sta subendo un progressivo impoverimento, qualitativo e quantitativo, delle produzioni, specie quelle di piccole dimensioni. Oltre alle calamità atmosferiche, infatti, pesano le fitopatie e le infestazioni che hanno colpito gli ulivi italiani. Non solo la Xylella fastidiosa, che sta mettendo in ginocchio gli agricoltori del Salento, ma anche la mosca olearia, insetto che ha causato ingenti danni alle aziende del centro Italia”. Così Oreste Pastorelli, deputato del Psi e componente della commissione Ambiente di Montecitorio, nel corso della discussione generale alla Camera sul ddl di conversione del dl agricoltura. “Il decreto – continua – concretizza interventi fondamentali da me sempre auspicati: il sostegno alle piccole e medie imprese olivicole, l’accesso al Fondo di Solidarietà Nazionale per le aziende colpite da batteri e alluvioni. Segnalo, però, la necessità di estendere tali strumenti alle aziende colpite da mosca olearia. Una necessità rilevata anche dalla Commissione Ambiente. La politica è chiamata a dare risposte concrete a problemi concreti. E questo provvedimento, con uno sforzo lodevole, cerca di assolvere a questo compito mettendo in campo soluzioni tangibili”.

Capotreno aggredito, Pastorelli: Atto indegno, serve più vigilanza

Roma, 12 giugno 2015 – “L’aggressione a colpi di machete perpetrata ai danni dei ferrovieri milanesi la scorsa notte è un fatto gravissimo, non degno di un paese civile. I colpevoli vengano immediatamente consegnati alla giustizia”. Lo afferma in una nota Oreste Pastorelli, deputato del Psi. “Non è possibile – continua  – che l’incolumità di  due lavoratori, nel pieno svolgimento della loro professione, venga messa in pericolo in questo modo. Sui treni e nelle stazioni servono sistemi di vigilanza più efficaci, che possano tutelare al meglio viaggiatori e dipendenti delle Fs. Ai capotreni feriti, uno dei quali in modo grave, va tutta la mia solidarietà”.

Ambiente, Pastorelli: Bene Senato su veicoli elettrici, ora calendarizzare pdl

Roma, 11 giugno 2015 – “Con soddisfazione accolgo la decisione del Senato di sostituire le auto blu con i veicoli elettrici. Un’iniziativa che denota la grande sensibilità di Palazzo Madama verso l’ambiente e la salute dei cittadini. Il periodo di crisi economica che stiamo attraversando impone inoltre di facilitare la diffusione dei mezzi ad emissioni zero, specie nel settore del trasporto leggero pubblico. Per tutti questi motivi il 9 aprile scorso ho presentato una proposta di legge che prevede la realizzazione di adeguate infrastrutture per il rifornimento delle auto elettriche e l’incentivazione all’acquisto di tali veicoli tramite importanti sgravi fiscali. Il provvedimento, che è sino ad oggi è stato sottoscritto da 29 deputati di diversi gruppi, potrebbe davvero cambiare l’intero comparto della mobilità pubblica. Auspico, quindi, che anche la Camera adotti la stessa iniziativa del Senato e che la pdl venga calendarizzata in Parlamento al più presto. Solo così l’Italia potrà raggiungere i paesi più avanzati in tema di green economy e porre fine alle migliaia di morti causate dall’inquinamento”. Lo afferma in una nota Oreste Pastorelli, deputato del Psi e componente della commissione Ambiente di Montecitorio.

Bilancio, Biscardini, approvato l’emendamento sulla lotta all’evasione fiscale, ma l’amministrazione tace sul caso del presidente Bracco

“È stato approvato nel corso della discussione del Bilancio l’emendamento da me presentato per rafforzare la struttura operativa del Comune dedicata alla lotta all’evasione fiscale. Una struttura burocratica più forte di quella attuale, che potrebbe portare nelle casse comunali molte risorse in più di quanto oggi non avvenga”.

Lo ha dichiarato il consigliere regnale del Psi Roberto Biscardini che ha aggiunto: “Bene. Ma nessuna voce s’è levata dai banchi del Consiglio per stigmatizzare il caso della dottoressa Bracco. Due sono le questioni sulle quali la politica non può tacere. La prima riguarda il fatto che se il milione di euro che viene contestato alla signora Bracco fosse stato accertato dall’Amministrazione comunale, questo milione sarebbe entrato nelle casse comunali anziché in quelle dell’Agenzia delle entrate. Secondo, al di là delle responsabilità penali, che ci auguriamo che non ci siano, come mai la politica ha un atteggiamento così reverenziale nei confronti di una persona che svolgendo un ruolo importante nel settore privato ricopre in qualità di presidente di EXPO anche un importante ruolo pubblico? Ci immaginiamo cosa sarebbe successo in Consiglio Comunale e come sarebbe intervenuto Sindaco e Giunta se fosse stato accusato di frode fiscale un semplice Consigliere comunale? Ci sarebbero stati mille interventi per chiedere le sue dimissioni. Se a quarantotto ore dal mio intervento tutto tace vuol dire che, indipendentemente dal caso Bracco, nei confronti della ricchezza e del potere c’è una sorta di timore reverenziale al confine della impunità assolutamente preoccupante.”

 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento