venerdì, 2 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Novantuno anni
senza Giacomo Matteotti
Pubblicato il 11-06-2015


MatteottiGiornata celebrativa, ieri 10 giugno, del 91esimo anniversario dalla morte di Giacomo Matteotti. La deputata socialista, Pia Locatelli è intervenuta a Montecitorio per ricordare la figura del deputato socialista, mentre a Palazzo Madama veniva presentata l’anteprima del video “Matteotti parla” con Roberto Pensa, per la regia di Massimiliano Perrotta.

LOCATELLI: UN SOCIALISTA SCOMODO – «Matteotti era un socialista. E mi fa piacere sentire ricordarlo da forze politiche più giovani, che tendono a recintare il socialismo in un unico, breve, brutto periodo». Così Pia Locatelli durante l’appassionato intervento di ieri a Montecitorio  per commemorare il deputato Psi ucciso novantuno anni fa dalla violenza dello squadrismo fascista. «Era un socialista come Turati, Di Vagno, Pertini, Nenni, apparteneva a una storia, la mia storia, la nostra storia, fatta di idee, di conquiste civili e sociali, di solidarietà e di riforme che sono alla base della nostra Repubblica. Vorrei che questa giornata servisse anche a questo, non solo a ricordare il martire, ma a ri- conoscere l’uomo politico».

LA PROIEZIONE DEL VIDEO ‘MATTEOTTI PARLA – Sempre ieri, Palazzo Madama ha ospitato l’anteprima del video “Matteotti parla” in cui viene proposto il celebre discorso contro il fascismo pronunciato il 30 maggio 1924 alla Camera dei Deputati, invettiva che costò la vita al politico socialista. Tratto dall’omonimo spettacolo teatrale che ha debuttato a Rieti nel 2014, “Matteotti parla” è stato prodotto dalla Fondazione Giacomo Matteotti, dalla Fondazione di Studi Storici Filippo Turati e dalla Color Teatro, nell’ambito delle celebrazioni del novantesimo anniversario della morte del politico antifascista, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il video è con Roberto Pensa, adattamento e regia di Massimiliano Perrotta, consulenza storica a cura di Angelo G. Sabatini e Alberto Aghemo, mentre la fotografia e il montaggio sono di Candido Torchio.

L’OMICIDIO DEL DEPUTATO SOCIALISTA – Era il pomeriggio del 10 giugno di novantuno anni fa quando il deputato socialista polesano, venne rapito – mentre si recava a Montecitorio – da cinque fascisti. L’aggressione si consumò su Lungotevere Arnaldo da Brescia, Matteotti tentò di resistere in tutti i modi, ma alla fine – dopo una lunga e violenta colluttazione venne sopraffatto e caricato in automobile, dove fu pestate a sangue e infine accoltellato. Il cadavere venne seppellito lontano dal centro, lungo la via Flaminia dove verrà infine ritrovato soltanto il 16 agosto dello stesso anno.

Redazione Avanti!

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento