mercoledì, 7 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Una pdl per il registro
del testamento biologico
Pubblicato il 19-06-2015


Testamento_biologico«Mai più casi Englaro, i cittadini del Lazio siano liberi di decidere della fine della loro vita attraverso il testamento biologico. Per questo è necessaria una legge regionale per l’istituzione presso le Asl del Registro regionale delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.a.t.): un cittadino esprime ora per allora le proprie volontà per il caso in cui venga a trovarsi, per qualunque ragione, in uno stato di incapacità di intendere e di volere che, sulla base dei parametri scientifici riconosciuti a livello internazionale, comporti una perdita di coscienza definitiva ed irreversibile». Questa la proposta di legge del consigliere della Regione Lazio, Daniele Fichera del Psi e del tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni, Marco Cappato, presentata oggi alla stampa presso la sede del Partito Radicale e dell’Associazione.

LA PROPOSTA DI LEGGE – La proposta disciplina, inoltre, «le modalità di accesso a tale registro da parte del medico curante del dichiarante e da parte degli altri legittimati, indicati dal cittadino nella dichiarazione stessa». Il diritto al trattamento anticipato «è riconosciuto attraverso sentenze e in forma privata, ma deve essere regolato attraverso una legge che adesso non c’è» spiega Cappato. Attraverso «l’inserimento nel registro della manifestazione di volontà nella tessera sanitaria – aggiunge Fichera – le volontà dei cittadini possono essere effettivamente rese note. Mi auguro riusciremo a trovare consenso in Regione per arrivare a tempi certi di questa legge, sono già 10 i consiglieri bipartisan che hanno già manifestato la volontà di firmare la proposta di legge, e spero che in futuro sia anche uno stimolo per il Parlamento nazionale».

Redazione Avanti!

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento