martedì, 6 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Manfredi Villani:
Avanti! Per il futuro dei giovani
Pubblicato il 10-07-2015


Vorrei incoraggiare la vocazione dei giovani di età dai 18 ai 30 anni a comunicare la gioia per un progetto LIBERALSOCIALISTA utile al loro futuro. La premessa tende verso passi importanti dell’inclusione dei diritti di tutti gli individui. Diciamo “SÌ AL FUTURO” con la voce di coloro che saranno i protagonisti del domani. Giovani ai quali è affidata la responsabilità storica della lotta alla disoccupazione cambiando con il loro “giovanil furore” il laboratorio di austerità retto dai “matusa” del 20esimo secolo. Insieme alla FGS dei giovani lettori dell’Avanti! si può trovare un compromesso, aprire un dibattito sul futuro della politica dicendo “no ai tabù” evitando il deragliamento pedagogico. In passato i germogli della crescita hanno subìto distorsioni che vanno superate dando ossigeno ai “Polloni avventizi del PD” i quali dal 14 febbraio 2014 sono parte integrante della maggioranza di governo del quasi “giovane” Matteo Renzi. Consentitemi di rispondere al compagno Mario Michele Pascale in merito al suo commento a un mio recente articolo. IL LIBERALSOCIALISMO non è una “religione”. E’ un progetto politico da redigere coinvolgendo i giovani lettori dell’Avanti!. Un pregevole intervento di Alessandro Formichella getta un seme nel terreno fertile per “promuovere una forza liberal-socialista”. L’affondo è diretto ad Alfonso Siano per la sua intervista ad Antonello Scuderi (PSI): “Campania sia traino per il Meridione”.

Ribadisco che essere socialista del futuro significa mettere insieme tutti senza falsi perbenismi, garantendo la legalità sotto tutti gli aspetti. Le libertà liberali e i diritti sociali sono conciliabili mediante il rispetto dei principi di libertà sui quali la nostra Carta Costituzionale è precisa e puntuale. Per quanto scrive sull’Avanti! Sandro D’Agostino mi gratifica ripetere che il PSI non deve accontentarsi del 2% di consensi elettorali. La mia opinione continua a stimolare l’elettorato di buona volontà per la rinascita di un progetto socialista in Italia, nell’UE e nell’Internazionale Socialista. Di certo non sbagliava Camillo Prampolini, quello del XIX secolo, allorché affermava che proprio Gesù Cristo era socialista.

Per l’anagrafe sono un “giovane” socialista di 77 anni.     

Manfredi Villani

 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento