venerdì, 9 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

De Luca resta governatore (Consulta permettendo)
Pubblicato il 22-07-2015


«SoDe Luca-Campaniaddisfatto, onore ai giudici». Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca sull’accoglimento – provvisorio –  del suo ricorso da parte della prima sezione del Tribunale civile di Napoli, in attesa del pronunciamento della Consulta sulla costituzionalità della legge Severino, previsto per il prossimo ottobre. Secondo quanto stabilito da giudici partenopei «non vi è ragione alcuna per trattare più severamente gli organi locali rispetto a quelli nazionali, essendo se mai necessario il contrario».

DE LUCA: ONORE AI GIUDICI – «Sono molto soddisfatto per la decisione» ha commentato il presidente della Regione Campania sul social network, ‘Facebook’. «La grande sensibilità giuridica del collegio partenopeo ha ampliato i temi di dubbia costituzionalità rimessi al vaglio della Corte – afferma ancora l’esponente Pd – una bella pagina di giustizia a tutto merito della magistratura napoletana, cui rendo onore».

IL CASO DE LUCA – Dopo la sospensione della sospensione – avvenuta lo scorso 2 luglio, con un provvedimento d’urgenza ex articolo 700, – il governatore campano è potuto insediarsi a Palazzo Lucia e presentare la sua nuova Giunta ‘in rosa’, composta da sei donne su otto. Oggi i giudici del Tribunale civile di Napoli hanno rimesso alla Corte Costituzionale gli atti per la valutazione sulla legittimità costituzionale della controversa legge Severino. Dunque, solo in seguito quindi alla decisione della Consulta il procedimento civile potrà eventualmente ripartire.

Redazione Avanti!

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento