lunedì, 5 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

‘Lo Stadio Tour’. Tiziano Ferro incanta Roma con energia e sorrisi
Pubblicato il 01-07-2015


Tiziano Ferro concertoRiempire l’Olimpico non è mai impresa facile, riuscire a fare sold out in due date consecutive è impresa incredibile. Tiziano Ferro incanta il suo pubblico nella doppia data del 26 e 27 giugno scorsi, allo stadio Olimpico di Roma. Oltre due ore per quasi due interi cd di canzoni presentati che ripercorrono la sua carriera, con i maggiori successi per festeggiare così il suo primo “Best of” realizzato. Ed è davvero il miglior Tiziano di sempre. Non solo per la maturità artistica raggiunta, ma soprattutto per l’equilibrio e la serenità emotivi conquistati con fatica.

Un tour strabiliante non solo per i numerosi effetti scenici messi in campo – di cui si è parlato molto – ma principalmente per il modo in cui il cantautore intende arrivare al pubblico, ricercando un rapporto più intimo e confidenziale – fatto di poche frasi – ma capace di esprimere emozioni profonde. Esordisce in smoking nero interpretando “Sere nere” e “Non me lo so spiegare”, e saluta il pubblico romano con “Incanto”, uno tra gli ultimi singoli usciti quest’anno. Le scenografie ad effetto hanno dimostrato l’intenzione del cantautore di sorprendere, facendo qualcosa di inedito, così come il tributo reso al Re del pop – Michael Jackson – scomparso proprio il 25 giugno del 2009.

Sette cambi d’abito, di cui uno si intravede in diretta dietro un pannello semitrasparente, in un gioco di finto nudo. Ferro resta sempre quel ragazzo semplice che si emoziona, si commuove e si imbarazza dinanzi ai suoi fans cui rivolge il messaggio “L’amore è per tutti”, ed è l’unica cosa che conta e “non dovrebbe mai fare male”. Questa sensibilità il cantautore di Latina l’ha dimostrata anche sostenendo nel sostenere l’Associazione Italiana Volontari Sangue (Avis, ndr). E quest’anno con un progetto editoriale in più ad essa connesso: laprimavolta.avis.it per raccontare con un testo la propria prima volta. Esperienze sensazionali racchiuse nella frase di Tiziano Ferro tratta da “Lo Stadio”: “E cambieremo il mondo, ma cambierà davvero”.

Gli altri tre stadi che attendono Ferro sono quello Dall’Ara a Bologna, oggi, il primo luglio; quello di San Siro a Milano, in doppia data il 4 e il 5 luglio prossimi. E quello Bentegodi di Verona l’8 luglio successivo a seguire. Inarrestabile Tiziano Ferro. In tutti i sensi.

Barbara Conti 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento