domenica, 4 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Mario Biondi incanta
la Cavea dell’Auditorium
Parco della Musica
Pubblicato il 30-07-2015


TaMario Biondippa importante quella all’Auditorium Parco della Musica per il tour estivo di Mario Biondi che presenterà i brani inediti dell’album uscito a maggio “Beyond”.  Tredici canzoni, che oltrepassano le morbide ballads jazz per sconfinare nei ritmi funky e soul di una produzione dai nomi eccellenti, come il gruppo musicale Dap – Kings; la band di Sharon Jones e autori quali Bernard Butler e D.D.Bridgewater.

Fra i brani, il singolo’’ I Chose you’’, quinta traccia attualmente in rotazione radiofonica, balzata direttamente al primo posto della classifica Top of the music FIMI/GfK Italia dei dischi più venduti, ed incollata per una settimana al primo posto della classifica di iTunes. L’anima soul di questo artista, presenta così un ulteriore sfaccettatura, perché ‘’Beyond’’ (‘Oltre’ in italiano), come dichiarato dallo stesso Biondi ha in se l’intenzione di valicare i confini della musica incisa e prodotta finora e, di voler esplorare nuove sonorità: “È grazie alla mia voce che ho sempre tentato di avventurarmi in territori anche scomodi, che non mi appartengono, di mettermi alla prova e di alzare il livello dell’asticella.’’

Dieci anni di carriera in continua crescita, che oggi lo vedono un artista diverso anche sul palco, quando messa da parte la riservatezza di Mario, si scatena al ritmo della sua musica. ‘’Ora sono più sciolto, salto, ballo e in concerto mi diverto ed è questo stato di puro benessere che ci tengo a condividere con il mio pubblico’’. Una voce calda, profonda, sensuale, eppure limpida e sicura: Mario Biondi ha coltivato con cura e pazienza la sua passione musicale, a partire dagli ascolti fatti già in tenerissima età accanto al padre cantante, Stefano Biondi, in ricordo del quale Mario ha assunto l’attuale nome d’arte.

Tante diversissime esperienze sono valse a formare il grande artista d’oggi: dai cori in chiesa ai turni nelle sale di registrazione per etichette di nicchia, senza trascurare lo studio e il perfezionamento della lingua inglese, lui, catanese per nascita e per indole. Appassionato di musica soul, dal 1988 apre alcuni concerti di interpreti e autori del panorama internazionale, primo tra tutti Ray Charles. Ma l’opportunità più grande gli si prospetta con la pubblicazione in Giappone del singolo “This is what you are”, che rimbalza sulla consolle di Norman Jay, celebre dj della BBC1, che lo rilancia per tutta Europa. Da quel momento la carriera di Biondi è una serie inarrestabile di successi discografici e di concerti sold out.

Alessandro Munelli

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento