giovedì, 8 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Roma. Domani rimpasto Giunta, fuori Sel
Pubblicato il 27-07-2015


Marino-giunta-dimissioniScongiurato l’ennesimo stop dei trasporti a Roma – oggi è il 27esimo giorno da quando è iniziato il cosiddetto ‘sciopero bianco’ (la pedissequa applicazione dei regolamenti da parte dei macchinisti, ndr) – grazie alla precettazione di macchinisti e autisti disposta dal Prefetto di Roma, Franco Gabrielli. Nel frattempo entro domani si concretizzerà un essenziale rimpasto della giunta comunale che avvierà la cosiddetta – e più volte evocata – ‘fase due’ dell’amministrazione di Marino contro il quale è prevista – per mercoledì – una manifestazione di protesta degli autisti sotto il Campidoglio.

RIMPASTO ENTRO DOMANI – Dopo le dimissioni del responsabile ai Trasporti, Guido Improta (delle quali dimissioni il sindaco ne aveva chiesto la formalizzazione venerdì scorso dopo aver azzerato i vertici Atac) e quelle del responsabile al Bilancio di Roma Capitale, Silvia Scozzese (formalizzate sabato scorso in una lettera indirizzata al sindaco stesso, ndr) – entro domattina – Ignazio Marino sembra voler chiudere la partita, sostituendo le due caselle rimaste vuote nell’arco di poche ore. Secondo indiscrezioni, al posto del ‘renziano’ Improta ai Trasporti potrebbe subentrare Antonio Mallamo dell’‘Astral’ o Alessandro Fuschiotto dell’‘Agenzia per la Mobilità’. Ma nella rosa dei favoriti c’è anche una donna, Anna Donati, già assessore alla Mobilità di Bologna e Napoli. A sostituire il numero due del Campidoglio, l’esponente di Sel Luigi Nieri (dimessosi lo scorso 15 luglio, ndr) potrebbe essere il deputato democratico, Marco Causi – che potrebbe prendere anche la delega al Bilancio – avendo ricoperto il ruolo di assessore durante la giunta di Walter Veltroni.

SEL FUORI DALLA GIUNTA COMUNALE – Secondo quanto dichiarato da Paolo Cento – coordinatore romano del partito guidato da Nichy Vendola – dopo l’incontro con Ignazio Marino «allo stato attuale siamo fuori dalla giunta e proporremo questa linea agli organi dirigenti del partito. Noi – ha poi aggiunto – continuiamo a servire e ad amare Roma, anche in Consiglio comunale, e le poltrone le lasciamo al monocolore del Partito democratico. Se il Pd vuole far saltare il centrosinistra a Roma, se ne deve assumere le responsabilità» ha ammonito Cento.

Siria Garneri 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento