lunedì, 5 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Alessio Caperna:
Edificare gli Stati
Uniti d’Europa
Pubblicato il 07-07-2015


Tornano le vecchie nazioni, i vecchi nazionalismi, le isterie, le urla, le piccole patrie, il vecchio stantio, lo stagno sociale! Torna a vincere la reazione! L’esito del referendum in Grecia potrebbe voler significare ciò. Le Destre e le sinistre estreme unite ad osannare Tsipras!

Emblema di un fatto, di una circostanza: unità di tutti i reazionari, di tutti quelli che tifano per la decrescita, per l’alter-sviluppo, ho letto l’Enciclica di Papa Francesco, ‘Laudato si”, che è il loro manifesto, una sorta di mixage di concetti ‘No Global’, di richiesta di sobrietà e di esaltazione del pauperismo, che tradotto in termini di pratica filosofica, vuol dire regresso, regresso ed ancora regresso in una sorta di idilliaco passato anti-sensuale, che non è mai esistito.

Ricordiamo, per l’ennesima volta che il passato decantato dalle forze della reazione, prevedeva la sottomissione della donna all’uomo, prevedeva lo jus primae noctis, prevedeva che la vita umana in media di breve durata, prevedeva che le donne morissero sovente di parto, prevedeva la tortura, prevedeva che gli eretici fossero estirpati e bruciati, eccetera (che comprende molte altre cose orribili), orrore, orrore, citazione conradiana.

Torniamo all’attuale: gli Stati Uniti d’Europa, si edificano non distruggendoli, non auto estinguendo le obbligazioni che restano da adempiere puntualmente, esattamente, ma da riformisti turatiani è nostro compito proporre una trasformazione in senso democratico delle istituzioni europee, tutte elettive, con la istituzione di un sistema unico di intelligence (da rafforzare moltissimo anche a causa dell’Isis), un importante sistema difensivo-offensivo, un federalismo spinto e libertario – e non centralista – che preservi le differenze, ed esalti al contempo un’idealità anti astratta di coesione anti nazionale ed anti statale.

Quindi:Il futuro?
Stati Uniti d’Europa.
Belli solidali liberali libertari socialisti colorati aperti.
Da costruire per bene.
Con nuove e democratiche istituzioni.
Il futuro futuro?
Internazionale futura umanità.

Per concludere il socialismo 2.0 deve sempre essere per il pensiero progressivo, che abbatte le intolleranze, le fedi religiose, le idee retrive, le frontiere, i dialetti, gli usi barbarici (infibulazione, burqua, divieto di abortire, divieto di ricerca scientifica, paura dei corpi, delle nudità).
Una risata vi seppellirà (cari neo-bigotti).

Alessio Andrej Caperna

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento