sabato, 10 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Leopoldo Salmaso:
Chiedo la cittadinanza greca
Pubblicato il 13-07-2015


Al Signor Ambasciatore di Grecia in Italia
c/o grcon.rom@mfa.gr
Cc:
Al Signor Jean-Claude Juncker, Presidente della Commissione Europea
jean-claude.juncker@ec.europa.eu
Al Signor Mario Draghi, Presidente della Banca Centrale Europea
mario.draghi@ecb.europa.eu
Alla Signora Christine Lagarde, Direttrice del Fondo Monetario Internazionalec/o publicaffairs@imf.org

Oggetto: richiesta di cittadinanza dis-onoraria.

Il sottoscritto Leopoldo Salmaso, nato a Legnaro (PD), residente in via Landucci 13, 35127 Padova:

preso atto che i Rappresentanti delle tre istituzioni Cc., abusando illegittimamente dei poteri loro attribuiti oltretutto senza diretto mandato popolare, insistono a vessare il popolo greco e, con intensità diversa, le altre popolazioni europee;

appurato che la giustificazione da loro addotta (scarsità monetaria) è del tutto irrazionale (per la presenza di surplus produttivo strutturale e senza vincoli tipo gold standard), tant’è vero che i rimedi da loro imposti sono controproducenti;

considerando che quei tre personaggi stanno al vertice (quello visibile) del potere politico e finanziario che è costruito sopra una montagna di politicanti e operatori dell’informazione ignoranti o corrotti, nonché di burocrati “diligent but stupid” come i loro computer.

Considerando altresì che questo sistema di potere inganna l’intera popolazione europea e la mette ancor più in balia dei predatori finanziari proprio gettando falso discredito sul popolo greco e sui suoi legittimi governanti;

essendo fermamente deciso a schierarsi con il popolo greco quale campione dell’umanità che soffre, ama, spera, lotta pacificamente per l’autentica partecipazione democratica, che afferma il primato della solidarietà sulla sopraffazione e che persegue il bene comune;

chiede la cittadinanza greca per poter portare con orgoglio un titolo che il suddetto sistema di potere considera disonorante e, assieme a tanti altri cittadini del mondo che vorranno condividere tale “cittadinanza dis-onoraria”, seppellire quel potere sotto una globale risata.

Con profonda empatia.
firmato: Leopoldo Salmaso
Padova, 14 luglio 2015
(anniversario della prima rivoluzione europea)

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento