domenica, 11 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Mario Michele Pascale:
Il declino della Capitale
sul ‘New York Times’
Pubblicato il 23-07-2015


foto nyt

Roma è sulla prima pagina del ‘New York Times’. Ma non per la bellezza dei suoi monumenti, né per il dinamismo della sua vita intellettuale. Neanche per scoperte scientifiche o innovazioni tecnologiche partorite nei laboratori delle sue università. La foto che apre l’articolo non lascia dubbi: un vicolo fatiscente ricettacolo di immondizia. La descrizione del New York Times non lascia scampo: una città abbandonata a se stessa, parchi non curati, trasporti indecorosi,  rifiuti ovunque. Per non parlare di corruzione ed infiltrazioni mafiose. Il declino della città eterna.
Quello di cui non parla l’articolo è la qualità della vita dei romani, stretti ogni giorno in una città che rischia di soffocarli. Non parla del pietoso stato delle periferie. Non parla dell’orgoglio ferito della nostra città che dovrebbe essere il centro del mondo e potrebbe esserlo, vista la qualità e quantità del suo patrimonio culturale, ma che si ritrova ad essere bollata come una discarica a cielo aperto sul più grande quotidiano del mondo.
Così non va. Roma merita di più. Merita una classe dirigente che la ami, che la rispetti e che agisca di conseguenza, rimboccandosi le maniche. Se la giunta Marino non è capace di fare questo lasci spazio a chi ha volontà e competenza.  E’ tempo di cambiare, o Roma muore.
Mario Michele Pascale
Responsabile cultura Federazione PSI di Roma
bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Caro Pascale complimenti per tuo articolo.Ti prego intercedere da Del Cimmuto per esaminare in Federazione PSI anche la mia proposta APPELLO A SOCIALISTI E LAICI DI ROMA (pubblicato il 15.07.2O15)ManfrediVillani.

  2. Dai, fate tutti finta di niente?
    Se Roma è sporca la colpa è della società che gestisce il servizio. La colpa di Marino? Semplice; aver chiuso Malagrotta e così interrotto legami e interessi che hanno “le mani in pasta”.
    Nasce di qui il peggioramento della pulizia in città.
    Sulle disfunzioni del trasporto pubblico, gli assunti da Alemanno (tantissimi) ci metteranno del suo?
    Però non si sente più parlare della sosta della panda rossa….
    (di Renzi e dei suoi non ne voglio parlare).

  3. I turisti americani che si vedono in giro in molte capitali d’ Europa, con le loro infradito, i bermuda e le conottiere indossati su corpi di dubbia pulizia, con il loro alcolismo molesto, gli schiamazzi notturni e lo scarso rispetto per i monumenti, ebbene essi non sembrano contribuire alla pulizia nè al decoro delle città. Forse il NYT dovrebbe occuparsi anche di questo.
    Saluti, Mosca.

Lascia un commento