lunedì, 5 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Un momento di alto riconoscimento per Fanano
Pubblicato il 31-07-2015


La Famiglia Andreoni (Gioiello è il riferimento più diretto) è stata insignita dall’Ambasciatore Israeliano in Italia (Dan Haezrachy) dell’alta onorificenza  “Giusti fra le Nazioni”. Gioiello Andreoni da  40 anni rappresentante della CGIL in montagna, socialista non pentito, ha ritirato la targa insieme al fratello in onore del Padre e della Madre che salvarono una grande Famiglia ebrea bolognese, Valabrega, dai campi di concentramento tedeschi.

Un fatto che mi ha commosso perché ero fra i pochi ad averlo ricevuto come segreto dal Padre in una delle tante riunioni svolte in montagna e  a casa loro: si diceva in quella casa, “importante che si siano salvati! “. Il sindaco della Città ha detto una cosa incredibilmente bella:  il motto della Famiglia Andreoni era: “Il bene si fa, ma non si dice”.

Mi sembra questa una straordinaria lezione di umiltà e di forza morale e caratteriale espressa quando buona parte rifuggiva dal pericolo che azioni come questa potevano portare alla morte sia ebrei che gli italiani coraggiosi. Rimane per noi, per tutto il Popolo e per tutti quelli che hanno ancora voglia e coraggio di esprimersi Socialisti un esempio ed una motivazione in più per non recedere dal rafforzare la democrazia ogni giorno. A Gioiello ed alla Sua Famiglia tutta non può che andare il nostro ringraziamento per una dimostrazione che ci rende onore e riscatta da tante debolezze.

Paolo Cristoni

 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento