venerdì, 2 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Serie A. Inizio choc per le big. Ridono Inter e Lazio
Pubblicato il 24-08-2015


calcio-serie-ATante sorprese nella prima giornata della Serie A della stagione 2015/2016: in casa Juventus è già allarme dopo il tonfo casalingo contro l’Udinese. Male anche Napoli, sconfitto in rimonta dal Sassuolo, e Milan, non pervenuto a Firenze. Ne approfittano Lazio, 2-1 al Bologna e ora con la testa al Leverkusen, e Inter, che vince grazie a un gol di Jovetic nei minuti di recupero. Sconfitte le tre neopromosse Carpi, Frosinone e Bologna.

CAMBIANO LE GERARCHIE? – E’ presto per fare processi, sono passati appena 90 minuti, eppure è lecito farsi delle domande. L’inizio flop della Juventus è infatti preoccupante: i bianconeri sono davvero i favoriti considerando le partenze eccellenti di Pirlo, Vidal e Tevez? Allegri ha più di un alibi, su tutti le assenze per infortunio di Marchisio e Morata, ma proprio le seconde linee non hanno convinto e fortunatamente c’è ancora una settimana di mercato per arricchire la rosa. Intanto è stato preso Cuadrado, poi servirebbe come il pane un ulteriore centrocampista vista la lunga assenza di Khedira e la prestazione opaca di Padoin in mezzo al campo. E domenica prossima c’è già Roma-Juventus.

ROMA, CORAGGIO! – A proposito di Roma, i giallorossi hanno pareggiato 1-1 sul campo del Verona. E sono arrivate, puntuali, parecchie critiche. Probabilmente esagerate, ma si sa che nei dintorni di Trigoria ci si esalta e, allo stesso tempo, ci si deprime troppo presto. L’Hellas infatti è un avversario molto ostico in casa, alla prima giornata non si può pretendere di avere la condizione fisica al top e, particolare non irrilevante, i veneti hanno confermato in blocco squadra e allenatore dello scorso anno, mentre la Roma presentava parecchie novità (bene Dzeko, da rivedere Salah). Serve inevitabilmente un po’ di tempo per capire i meccanismi di Garcia e, quindi, si può guardare il bicchiere mezzo pieno.

TOP E FLOP – Nella Milano calcistica sorride l’Inter: i nerazzurri hanno sconfitto 1-0 l’Atalanta grazie a un bel gol di Jovetic al 93’. L’attaccante montenegrino, tornato in serie a dopo il biennio al Manchester City, era entrato dopo un quarto d’ora al posto dell’infortunato Icardi: a maggior ragione, Mancini ha chiesto alla società degli acquisti per rinforzare l’attacco (Perisic è vicinissimo). Se l’Inter ride, il Milan piange. La squadra di Mihajlovic ha perso 2-0 a Firenze al termine di una prestazione a dir poco negativa. Hanno deluso un po’ tutti, ma i meriti vanno ai viola di Paulo Sousa, che ha già dimostrato con un brillante pre-campionato di essersi inserito benissimo nell’ambiente toscano. Ok anche la Lazio, che sabato sera ha vinto 2-1 all’Olimpico contro il Bologna. Ora i ragazzi di Pioli sono attesi dal ritorno del match preliminare di Champions League, mercoledì a Leverkusen. Si parte dall’1-0 dell’andata, è già un crocevia importante per la stagione dei biancocelesti. Negativo, invece, l’esordio di Sarri sulla panchina del Napoli. I partenopei iniziano con il piede giusto sul campo del Sassuolo (in gol Hamsik), per poi subire la rimonta dei neroverdi firmata Floro Flores e Sansone. Anche in questo caso è presto per allarmarsi, ma si sono già rivisti gli incubi difensivi dello scorso anno. Il Bologna non è l’unica neopromossa sconfitta: ko infatti anche per Frosinone e Capri. I ciociari hanno perso in casa 2-1 contro il Torino, mentre per la matricola emiliana è arrivato il pokerissimo 5-2 dalla Sampdoria. Vittoria in extremis del Palermo 1-0 sul Genoa, benissimo infine il Chievo che ha espugnato 3-1 il Castellani di Empoli. Gol, sorprese, emozioni: bentornata serie a!

LA CLASSIFICA – Questa la classifica dopo la prima giornata

  1. Sampdoria 3
  2. Chievo 3
  3. Fiorentina 3
  4. Sassuolo 3
  5. Torino 3
  6. Lazio 3
  7. Udinese 3
  8. Palermo 3
  9. Inter 3
  10. Verona 1
  11. Roma 1
  12. Bologna 0
  13. Napoli 0
  14. Frosinone 0
  15. Atalanta 0
  16. Juventus 0
  17. Genoa 0
  18. Empoli 0
  19. Milan 0
  20. Carpi 0

Francesco Carci

 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento