domenica, 4 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Adalberto Andreani:
Il preoccupante risorgere dei nazionalismi europei
Pubblicato il 12-09-2015


Il preoccupante risorgere dei nazionalismi europei, la dice lunga su quanto lavoro c’è ancora da svolgere per un socialismo democratico umanitario. Malgrado gli appelli di Papa Francesco e di grandi personalità europee e mondiali come Obama, le posizioni di taluni Paesi europei, governati per lo più dalle destre, appaiono inqualificabili ed inquietanti. Paradossale appare il contrasto storico sviluppatosi in pochi anni in nazioni provenienti da dittature comuniste ed ora governate da destre filofasciste o addirittura con richiami al nazismo. Il caso ungherese è all’uopo emblematico. Parliamo del dramma dei profughi, ma non solo. Parliamo anche della Croazia, che si appresta ad entrare nella famiglia europea, e dove negozi ubicati nel porto di Spalato, non accettano pagamenti in euro, ma solo in moneta locale croata. Ma allora….sorge spontaneo chiedersi e chiedere….questi paesi sono maturi politicamente e civilmente per far parte della nostra Comunità europea…o..non sarebbe più saggio attendere, che forniscano prove reali di essere veramente democratici e affidabili. Infine, quali possono essere i rischi delle succitate prese di posizione per noi tutti?

Adalberto Andreani 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento