venerdì, 9 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Cinema. ‘Poli opposti’.
Una romantica commedia
con Luca Argentero
Pubblicato il 19-10-2015


Poli opposti-Max Croci“Poli opposti”, dall’8 ottobre al cinema,  è una commedia di Max Croci divertente, piacevole e ben riuscita. La storia racconta di due persone che in un primo momento si odiano ma poi si innamorano anche grazie all’aiuto del figlio di lei. Non manca nel film la presenza della televisione; “Poli opposti” è infatti il titolo del programma che Stefano, il protagonista maschile (interpretato da Luca Argentero), terapeuta di coppia, vuole fare con l’ausilio di persone reali. Conclamando quella predilezione per l’autenticità con un grido sommesso, sobrio,ma sentito. Senza esagerare il protagonista si ribella al protagonismo eccessivo della moglie (Mariasole, alias Anna Safroncik), trovando la sua indipendenza.

I poli opposti di un pianerottolo uniscono le vite di due vecchi amici (o nemici) di infanzia che erano trascorse parallele e che si ritrovano, ricongiungendosi. Chi sono veramente? Sono sempre gli stessi o sono cambiati? Abitano in due portoni vicini, eppure sono distanti e quasi incapaci di comunicare; perché spesso non si riesce a capire e farsi capire proprio dalle persone che abbiamo accanto.

Poli-opposti-Argentero

Stefano è quello che cambia di più e che fa cambiare gli altri due personaggi principali: Claudia (che ha il volto di Sarah Felberbaum), un avvocato divorzista e femminista convinta, e suo figlio. Il film vuole essere l’elogio del riscoprire se stessi, dell’emozionarsi, del sorprendersi a provare ancora dei sentimenti in una società cinica come quella odierna.

Nel cast anche Massimiliano Morelli (nel ruolo di Alessandro, il fratello di lei), Elena di Cioccio nel ruolo di sua moglie Rita, e Grazia Schiavo, “l’intrusa guastafeste” – che interpreta Carolina, la donna che prova a mettersi tra i due innamorati.

Barbara Conti 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento