venerdì, 9 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Putin italian fan club
Pubblicato il 06-10-2015


Non se n’è accorto nessuno, ma sabato 3 ottobre a Roma, si è svolta una manifestazione di sostegno all’intervento russo in Siria, per chiedere la rimozione delle sanzioni alla Russia e più in generale di simpatia e sostegno al leader russo Vladimir Putin.

La manifestazione del 3 è stata organizzata dal Comitato Italia-Russia, dall’Associazione culturale italo-russa “Speranza”, dal Comitato di amicizia Italia-Russia e dal ‘Vladimir Putin Italian Fan Club’.
Però non bastava e allora è arrivato il sostegno dell’italico Fronte Nazionale che ha affisso anche manifesti con il faccione del leader russo in virile tenuta militare e un inequivocabile: “Io sto con Putin”. Ora non sappiamo quanto questo sostegno sia stato gradito al Cremlino, ma di certo i nostalgici nostrani dell’‘uomo forte’, l’hanno vista soprattutto come una ‘scelta di campo’, nel senso della conferma di una manifesta antipatia – a essere gentili – nei confronti degli omosessuali perché su questo versante a Putin con le sue leggi anti gay non lo batte nessuno. Il tutto unito con l’islamofobia che qui da noi è soltanto razzismo e xenofobia.

Putin_manifesto_FNComunque oltre alla rivisitazione in chiave pop del patto Molotov-Ribbentrop, più in là dell’affissione dei manifesti i camerati non si sono spinti. Anzi sono proprio rimasti a casa guardandosi bene dal partecipare anche perché, omofobia e islamofobia a parte, in piazza sarebbero stati in imbarazzo, costretti a manifestare ‘contro’ i camerati ucraini che dalle parti di Kiev, ai russi di Putin gli sparano addosso in nome della difesa dei confini nazionali.

Insomma, per tornare alla manifestazione, la piazza pro-Putin alla fine era deserta. Cinquanta persone a dire tanto (compresa una manifestante pro Ucraina allontanata dalla polizia per evitare guai).

Un fallimento totale che la dice lunga anche sulla sopravalutazione dei social, da twitter a Facebook, che tanto piace ai nostri politici. Come si fa infatti a essere quattro gatti in piazza quando l’annuncio della manifestazione su Fb piaceva a “Gianna Beccati, Mirko Gennari, Cristiano Savioli e altri 18.056”? E dove sono finiti i 34.602 che hanno messo il loro “mi piace” nella home del Vladimir Putin Italian Fan Club?

Nel mondo virtuale Vladimir Putin spopola, ma in quello reale delle democrazie occidentali, nella migliore delle ipotesi, è un inquietante autocrate che non piace a nessuno.

Carlo Correr

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento