sabato, 10 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Vacanze Romane.
Il grande debutto
della stagione al Sistina
Pubblicato il 23-10-2015


Vacanze Romane-SistinaPrendiamo la città eterna. E anche il favoloso Teatro Sistina e infine, affittiamo una vespa. Accoppiamo queste tre cose e cerchiamo di immaginare cosa può venir fuori da questi tre elementi iniziali. Non vi viene in mente nulla? Ok, vi diamo altri indizi: Serena Autieri, Paolo Conticini, Fioretta Mari e tanti altri che vi sveleremo più avanti… Ancora niente, eh? Allora è arrivato il momento di rivelarvi ciò che stiamo cercando di farvi indovinare. Eh già! È proprio cosi. Stiamo parlando di “Vacanze Romane”, l’attesissimo spettacolo sbarcato – per la seconda volta dopo undici anni – al celebre teatro romano, e che ha fatto da apripista alla nuova stagione teatrale 2015/2016 dello stesso. Sin dalla Prima ha avuto uno strabiliante successo, dovuto grazie anche ai calorosi e infiniti applausi del pubblico che dall’inizio alla fine ha sognato ad occhi aperti.

La favola della principessa Anna, già portata alla ribalta sul grande schermo nel lontano 1954 dal regista hollywoodiano William Wyler, e che vedeva protagonisti le due leggende del cinema Gregory Peck e l’attrice britannica Audrey Hepburn – lanciata come interprete internazionale proprio dall’omonima pellicola e diventata in seguito icona di stile con il celebre “Colazione da Tiffany -, riesce a rivivere con la stessa magia e lo stesso romanticismo nella splendida cornice del Teatro Sistina, grazie all’eccellente cast e al duro lavoro fatto dietro le quinte dal regista Luigi Russo fino all’ultimo tecnico che ha preso parte alla produzione.

Energia, entusiasmo, passione, romanticismo mischiato ad allegria e a una leggera malinconia, voglia di far sognare e divertire, e la città capitolina senza tempo a far da sfondo, sono solo alcuni degli ingredienti che reggono in piedi lo spettacolo. Mille, sono anche le emozioni che gli interpreti – protagonisti e non, scelti accuratamente dalla regia e dalla produzione per la loro bravura – , riescono con nonchalance a portare in vita sul palcoscenico.

In primis, troviamo Serena Autieri, artista a 360°, e che con il suo immenso e completo bagaglio artistico, si rivela sempre di più all’altezza nel ricoprire il ruolo della principessa Anna – già ricoperto nella stagione 2002/2003 – , facendo passare il personaggio dalla recitazione al canto e infine anche al ballo, e che in conferenza stampa ha dichiarato:«Per la seconda volta ho accettato di nuovo e felicissima questo ruolo, a me molto caro, per varie ragioni: il primo è certamente per il fatto che siamo al Sistina. Tutti gli attori gli attori sognano prima o poi di solcare questo palco ed essere nuovamente qui per me, è un onore. Inoltre ho accettato perchè non si può dire di no ad uno spettacolo del genere. In quanto abbia già partecipato alla I edizione di 11 anni fa, tornando qui adesso con la stessa parte è come se alla fine fossi cresciuta insieme ad Anna: all’epoca ero più “ragazzina” ed era giusto così per ricoprire le caratteristiche che richiedeva quel ruolo allora. La Anna che vedremo questa volta invece, sarà una ragazza più matura per certi punti di vista, come del resto lo sono anche io attualmente».

Accanto alla protagonista Serena Autieri abbiamo la straordinaria Fioretta Mari nel ruolo della contessa e accompagnatrice della principessa nei suoi viaggi diplomatici, e che vedremo alla disperata ricerca di Anna dopo la fuga di quest’ultima in giro per la Capitale. Ma la vera novità di questa stagione teatrale di ‘Vacanze Romane’, inaugurata al Sistina di Roma, è anche il secondo attore protagonista Paolo Conticini, sostituente del Massimo Ghini di undici anni fa, che dopo essersi fatto conoscere al pubblico per le numerose fiction TV, cine panettoni e per la sua recente partecipazione canora imitativa nella trasmissione di Carlo Conti – ‘Tale e Quale Show’ -, si è guadagnato il ruolo del fotografo Gianni Velani, personaggio che darà una vera e propria svolta alla trama dello spettacolo. Affianco a paolo Conticini troveremo anche Laura Di Mauro – Francesca, compagna di Otello – e Fabrizio Giannini – Otello, amico e socio di Gianni – ,ai quali è anche affidata la parte dei veri romani e che divertiranno con le loro gag in romanesco.

Altre parole chiave del musical sono innanzitutto le musiche e il libretto, curate nella versione originale da Cole Porter e Paul Blake e trasportate nella prima versione italiana da Armando Trovajoli. Nell’ultimo adattamento del libretto inoltre, abbiamo delle modifiche da parte di Iaia Fiastri, la sceneggiatrice. Fantastiche anche le coreografie – un’altra novità: i ballerini – curate dal coreografo internazionale Bill Goodson e infine, le scenografie- che fanno da prima cornice -di Gianni Quaranta – Premio Oscar e Commendadore della Repubblica Italiana nonché scenografo di ‘Romeo e Giulietta:ama e cambia il mondo -, e ancora i bellissimi costumi di Silvia Frattolillo.

Uno spettacolo da godersi dall’inizio alla fine anche nei minimi particolari, se non altro per la storia, che ha appassionato intere generazioni e adatto a tutte le fasce di età e quindi da vedere anche con tutta la famiglia. Un musical che fa venire ancora più voglia di vivere e amare Roma sempre più e per ricordarci che l’amore è nella Città Eterna!

Beh? Che state aspettando? State ancora a leggere? Vi diamo un consiglio: affittate una vespa, correte al Sistina e…. Buone Vacanze Romane!

Federica Marazza

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento