sabato, 3 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Credem, 130 milioni
per il settore agricolo
Pubblicato il 17-11-2015


AgricolturaDa sempre Credem propone una gamma completa di prodotti e servizi per finanziamenti agrari destinati a sostenere i piani di investimento delle aziende agricole operanti nelle varie filiere produttive per la crescita, la conduzione, per investire in impianti fotovoltaici e/o di biomasse, per beneficiare di leggi regionali/nazionali o assistiti dalla garanzia Ismea. A questo si aggiunge la “Convezione Fornitori” di Credemfactor, società specializzata del gruppo Credem, per anticipare i pagamenti ai fornitori o ai conferenti, riducendo così i tempi di incasso per i fornitori e sgravando dalle pratiche di gestione dei pagamenti gli acquirenti.

Inoltre, con l’obiettivo di essere più vicina alle esigenze creditizie e di servizio delle imprese, Credem ha inaugurato lo scorso aprile il nuovo centro imprese che si occupa della gestione delle medie imprese, che sviluppano un fatturato di oltre 2,6 milioni di euro, per soddisfare il livello di elevata specializzazione che richiedono le aziende corporate. Questa apertura si è aggiunta alle quattro filiali già presenti sul territorio: due a Trento città, una a Rovereto ed una a Riva del Garda.

Credem, in linea con la strategia di sostegno e vicinanza al tessuto economico locale con iniziative concrete, ha recentemente stanziato un plafond di 130 milioni di euro a livello nazionale di finanziamenti dedicati espressamente alle piccole e medie imprese del settore agroalimentare. L’obiettivo è affiancare le imprese con finanziamenti utili a sostenere le spese correnti di fine anno. Credem conferma così la propria vocazione di istituto vicino al territorio.

La banca infatti è nata oltre 100 anni fa a Reggio Emilia con il nome di Banca Agricola Commerciale, votata all’assistenza finanziaria degli agricoltori, produttori e commercianti dell’Emilia Romagna. Oggi Credem è una banca privata presente a livello nazionale che ha evoluto nel tempo la sua gamma di servizi bancari, e continua a sostenere con forza il settore primario e di trasformazione agroalimentare predisponendo una gamma di servizi e finanziamenti a favore delle imprese del settore, con una rete di specialisti dedicati alle specifiche esigenze del mondo agricolo.

Gabriele Decò, capo mercato Credem NordEst1, ha dichiarato: “Credem ha un’esperienza consolidata sulla filiera agroalimentare che può mettere a disposizione degli imprenditori veneti ed eventualmente supportarli nelle scelte finanziamento più idonee a sostegno dell’attività. Stiamo investendo per farci conoscere attraverso fatti concreti: la partecipazione ad incontri sul territorio e la firma di accordi con enti e associazioni di categoria locali; poiché crediamo nelle potenzialità del territorio e vogliamo supportarlo la meglio.”

Alessandro Munelli

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento