venerdì, 9 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Dal Parlamento europeo
una sola legge elettorale
Pubblicato il 11-11-2015


Parlamento europeoIl Parlamento europeo, in sessione plenaria, si accinge a votare una proposta di risoluzione che unificherà il sistema di voto in tutti i Paesi dell’Unione.

Nel progetto di “iniziativa legislativa parlamentare” che sarà posto in votazione, e che fa seguito al dibattito del 27 ottobre, il Parlamento chiede che alle elezioni europee debbano partecipare anche i principali candidati alla presidenza della Commissione formalmente sostenuti in tutta l’UE. Inoltre, questi stessi candidati dovrebbero essere formalmente nominati almeno 12 settimane prima delle elezioni.

La bozza prevede l’inserimento di soglie obbligatorie per l’assegnazione dei seggi al Parlamento europeo, che potrebbero variare tra il 3% e il 5%, da applicare nei Paesi con un singolo collegio elettorale o nelle circoscrizioni elettorali che hanno più di 26 seggi. Inoltre, è proposto che tutti i cittadini che vivono all’estero abbiano la possibilità di votare alle elezioni per il Parlamento europeo. I deputati chiedono quindi che i sistemi di voto elettronico, online e postale siano resi disponibili in tutta l’UE.

I trattati UE (articolo 223.1 del TFUE) consentono al PE di avviare la procedura di riforma del sistema elettorale europeo e di formulare proposte in tal senso. Queste proposte dovranno poi essere adottate dal Consiglio all’unanimità e ratificate da tutti gli Stati membri.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento