giovedì, 8 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Il razzismo corre sul web
minacce a Khalid Chaouki
Pubblicato il 16-11-2015


razzismoDopo gli attentati dell’Isis di venerdì sera a Parigi il clima di razzismo latente che purtroppo si respira anche in Italia ha spinto non pochi esagitati a scagliarsi con insulti e minacce contro quelli che ritengono in qualche modo responsabili di quanto avvenuto. Tra i bersagli di questa attività demenziale che istiga all’odio e alla violenza, il parlamentare del Pd, Khalid Insulti ChaoukiChaouki, originario del Marocco, nato nel 1983, naturalizzato italiano, padre di tre figli e musulmano. Secondo quanto scrive l’Unità.tv, da quando è stato eletto subisce un assalto continuo a base di insulti soprattutto attraverso i social media. Un’escalation di violenza “che è aumentata con le prese di posizioni di Chaouki sui temi dello ius soli e dei diritti civili di cui è sempre stato un fautore”. “I mittenti di questi attacchi sono noti e non fanno niente per nascondersi: sono militanti di Forza Nuova e affiliati ma anche sostenitori della Lega di Salvini”. “È parodossale” dice “ che proprio io che mi sono sempre battuto contro ogni forma di fondamentalismo venga attaccato così”.

Razzismo fascismo

Nei fascisti di oggi l’antica tradizione del razzismo italiano

Il deputato Pd, ha deciso di adire le vie legali e denunciare chi lo sta minacciando.

“Ancora una volta – ha commentato la parlamentare Pia Locatelli, presidente del Comitato diritti umani della Commissione Esteri della Camera – il deputato Kahlid Chaouki è oggetto di odiosi Razzismo fascismo 2attacchi razzisti sui social. I tragici fatti di Parigi vengono strumentalizzati per alimentare una campagna d’odio ingiustificata volta a far passare il messaggio che tutti i musulmani sono terroristi e che non possa esistere un islam moderato”. “Al collega Chaouki, che si è sempre battuto contro ogni fondamentalismo, va la solidarietà del Gruppo socialista e di tutto il PSI”.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento