lunedì, 5 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Rifugiati, l’italiano Grandi nominato al vertice UNHCR
Pubblicato il 12-11-2015


Grandi.4Filippo Grandi, 58enne milanese, dirigerà l’UNHCR, Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, al posto dello spagnolo Guterres dal 1 gennaio del 2016, Grandi è stato proposto dal segretario generale Ban Ki Moon e adesso dovrà ricevere il voto, abbastanza scontato, dell’Assemblea generale.

Subito è arrivato il plauso da parte italiana, Matteo Renzi ha commentato: “Accogliamo questa notizia a Malta, nel corso del vertice sulle migrazioni cui l’Italia sta dando un contributo decisivo”. Anche il ministro degli Affari Esteri, Paolo Gentiloni, ha commentato in una nota la decisione: “Abbiamo sostenuto con convinzione la candidatura di Filippo Grandi, perché coerente con la priorità che l’Italia attribuisce al rispetto della dignità umana e alla necessità di affrontare con rapidità ed efficacia le numerose sfide umanitarie che le Nazioni Unite devono affrontare”.

Nei dieci anni trascorsi fra Gerusalemme e Gaza prima come vice commissario e poi come capo dell’Unrwa (l’agenzia Onu che si occupa dei rifugiati palestinesi e in particolare assiste i cittadini della Striscia di Gaza), Grandi ha gestito crisi importanti come la guerra del 2006 in Libano, la distruzione del campo di Nahr el-Bared nel 2007, il conflitto a Gaza del 2008/2009 e la guerra civile in Siria, dove vivevano 550 mila profughi palestinesi sotto la protezione dell’Unrwa. Numerosi gli incarichi svolti per le Nazioni Unite, per cui ha lavorato negli ultimi trent’anni.

“La decisione di Ban Ki Moon, che onora l’Italia, esprime l’apprezzamento per i meriti di Filippo Grandi che negli anni nel suo ruolo di Commissario per l’UNRWA ha profuso un impegno straordinario nel campo dei diritti umani, distinguendosi tra l’altro anche per una specifica attenzione per i diritti all’educazione e allo studio dei bambini e delle bambine”. Lo ha affermato la presidente del Comitato permanente per i diritti umani, di recente ricostituito nell’ambito della Commissione esteri della Camera, Pia Locatelli, per la nomina di Filippo Grandi ad Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati. Ed ha aggiunto: “La questione dei rifugiati costituisce una priorità per il nostro Paese e la figura di Filippo Grandi rappresenta una figura di garanzia per la tutela dei diritti dei rifugiati che guardano all’Italia e all’Europa come luoghi di accoglienza e di civiltà”.

Redazione Avanti!

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento