domenica, 11 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Manfredi Villani:
Serve una RSA
nel comune di Pieve Emanuele
Pubblicato il 05-11-2015


Nel Comune di Pieve Emanuele occorre avviare un progetto per allestire una Residenza per Anziani, una RSA, che potrebbe essere localizzata nel Centro Civico di Piazza Puccini. La residenza andrebbe destinata ad accogliere soggetti di età superiore a 65 anni, affetti da patologie fisiche e/o psichiche, accompagnate da un grado di non autosufficienza nello svolgimento delle attività quotidiane che comporta la conclamata impossibilità della permanenza al domicilio per l’assenza di idonei supporti familiari. L’utente sarebbe l’anziano che non presenta patologie acute, trattabili in ospedale, ma che ha necessità di ricevere assistenza e trattamenti sanitari continui in ambito comunale di residenza anagrafica.
Questa proposta intende perseguire e valorizzare condizioni di vita e ambiente familiare, rispetto della dignità e della personalità dell’ospite. Con gli anziani bisognevoli verrebbero realizzati interventi di stimolazione delle abilità allo svolgimento delle attività quotidiane e di riabilitazione delle capacità cognitive ancora conservate,in un clima di vita sereno e accogliente assicurato nel territorio del Comune di Pieve Emanuele.
Le rette per i malati di Alzheimer ricoverabili non sono dovute a carico dei familiari. Come risulta da sentenza della Corte di Cassazione numero 4558/2012 nulla può essere chiesto ai malati di Alzheimer e ai loro parenti per il ricovero in RSA o in cliniche private convenzionate. Il Tribunale di Milano si è già pronunciato con sentenza dello scorso luglio numero 7020/15, per uniformarsi al dettato della Suprema Corte. Si legge nella sentenza che in presenza di una stretta correlazione fra prestazioni sanitarie e assistenziali con prevalenza degli aspetti di natura sanitaria si determina la totale competenza del Servizio Sanitario Nazionale.
Il suddetto Centro Civico comunale già dispone di numerosi ambienti idonei siti al primo piano dell’edificio. Nel progetto va compresa la ristrutturazione funzionale ed operativa dei locali mediante manutenzione straordinaria da quantificare a cura dell’Ufficio Tecnico dell’Amministrazione locale.
Si rammenta ai preposti del Comune di Pieve Emanuele che l’Alzheimer non è soltanto una patologia domestica.

Manfredi Villani

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento