mercoledì, 7 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Nicola Zoller:
I socialisti sono vicini alla Francia
Pubblicato il 16-11-2015


I socialisti sono vicini alla Francia, alle vittime innocenti tra cui la dolce e bravissima italiana Valeria Solesin, al presidente Hollande e alla coraggiosa sindaco di Parigi Anne Hidalgo, e convocheranno presto la direzione del Partito socialista europeo-PSE a Parigi: per promuovere non solo solidarietà ma strategie comuni tra gli Stati per la lotta al terrorismo, come ha indicato il compagno Nencini. E soprattutto per fare chiarezza di idee nella lotta all’intolleranza.

Per stare dalla parte dell’antifascista Oriana Fallaci che da tempo aveva previsto il tentativo di sovvertire col sangue le leggi laiche a favore della sharia, e non da quella demenziale di Gino Strada secondo cui ciò che è accaduto a Parigi – far saltare il cervello a giovani parigini inermi – è il conto di quello che l’Occidente ha fatto in Medioriente.

Per stare dalla parte del pluralismo, che promuove la reciprocità nel rispettarsi e nel non farsi male (harm principle) e che accoglie il dissenso trasformandolo in lievito per una civile integrazione e non da quella del cosiddetto “multiculturalismo”, creatore di identità separate che non hanno desiderio né capacità di integrazione. Insomma, per battere il terrorismo occorre anche un coraggio culturale che spesso è mancato.

Nicola Zoller

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento