domenica, 4 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Serie A: Inter, un poker
per il primato
Pubblicato il 23-11-2015


È sempre lotta aperta nel campionato italiano. Tutto facile per i nerazzurri che hanno battuto 4-0 il Frosinone allungando così in classifica sulla Fiorentina, bloccata 2-2 nel derby toscano dall’Empoli. Il Napoli è passato a Verona, Roma fermata a Bologna dall’ex Destro. E attenzione: sta tornando la Juventus.

LUCI A SAN SIRO – Dunque la Serie A ha una nuova capolista solitaria: è l’Inter di Mancini, che ha rispettato il pronostico battendo 4-0 nel posticipo di domenica sera il Frosinone a San Siro. Icardi ha festeggiato le 100 presenze nel nostro campionato segnando il secondo dei quattro gol. I nerazzurri ora hanno 30 punti, due in più della Fiorentina, bloccata 2-2 nel derby toscano contro l’Empoli. Dopo la gara il tecnico viola Paulo Sousa ha fatto ‘mea culpa’ per le scelte di formazione: sotto 0-2, infatti, è stato determinante l’ingresso del centravanti croato Kalinic, inizialmente in panchina, che ha siglato la rimonta solo parziale. Toscani agganciati dal Napoli, che ha vinto 2-0 al Bentegodi contro il Verona: in gol la solita coppia Insigne-Higuain. Frena anche la Roma, che ha pareggiato 2-2 a Bologna: gioia particolare per l’ex Mattia Destro, autore del gol del pari su rigore e protagonista di un’esultanza tutt’altro che contenuta.

STA TORNANDO LA JUVENTUS – Il treno delle prime deve comunque fare i conti con la Juventus, che ha vinto la terza partita consecutiva grazie all’1-0 sul Milan firmato Dybala. Si è fermato invece il Sassuolo, battuto allo scadere 2-1 dal Genoa a Marassi: decisiva una spizzata di testa dell’ex Pavoletti.

Emmanuel Badu

Emmanuel Badu

Negativo l’esordio di Montella sulla panchina della Sampdoria: i doriani hanno perso 1-0 a Udine, puniti dal bel gol di Badu. Dopo due mesi è tornato a vincere il Chievo grazie al 2-1 in casa del Carpi, fanalino di coda insieme al Verona. Torino corsaro a Bergamo: il gol di Bovo ha steso l’Atalanta. Infine la Lazio continua nel suo momento negativo: contro il Palermo del neo allenatore Ballardini (ex del match) finisce soltanto 1-1, risultato indigesto al presidente Lotito che ha spedito i biancocelesti in ritiro.

LA CLASSIFICA – Questa la classifica dopo la 13esima giornata

Inter 30
Napoli 28
Fiorentina 28
Roma 27
Sassuolo 22
Juventus 21
Milan 20
Lazio 19
Torino 19
Atalanta 19
Chievo 16
Sampdoria 16
Genoa 16
Palermo 15
Udinese 15
Empoli 15
Bologna 13
Frosinone 11
Verona 6
Carpi 6

Francesco Carci

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento