giovedì, 8 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Terrorismo. Per Hollande dagli Usa solo buone parole
Pubblicato il 24-11-2015


Hollande ObamaPer ora gli sforzi del presidente francese François Hollande per raccogliere una coalizione di forze a sostegno della guerra contro l’Isis dopo i tragici attentati di venerdì 13 novembre a Parigi, non hanno ottenuto granché. Al di là di alcune modifiche nei termini della partecipazione ‘degli Stati membri nella lotta contro gli estremisti ISIS’, il presidente Barak Obama non ha annunciato nessun cambiamenti importante nella strategia statunitense.
Concretamente per ora ha promesso solo un up-grade del coordinamento militare con la Francia, fornendo trasporto aereo e intelligence aggiuntiva al partner europeo. Washington chiederà inoltre agli alleati europei di estendere l’accordo deciso nell’ultimo vertice dei ministro degli interni dell’UE per condividere anche con gli USA tutte le informazioni delle compagnie aeree sui passeggeri.
Dunque, come peraltro preannunciato dalla Casa Bianca, un risultato più simbolico che sostanziale per Hollande anche se condito con le frasi di rito – “siamo tutti francesi” – contro il terrorismo che a Parigi ha fatto 130 morti e centinaia di feriti.
“L’Isis – ha detto Obama – non può essere tollerato, deve essere distrutto, è una seria minaccia per tutti. C’è grande amore per la Francia, nostro più vecchio alleato che ci ha aiutato a conquistare l’indipendenza, non soccomberemo alla paura, vinceremo noi, siamo tutti francesi”.
Hollande continuerà domani il suo viaggio diplomatico con una visita a Mosca, peraltro già impegnata militarmente in Siria contro l’Isis.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento