sabato, 10 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

UE, 1 miliardo al Governo
per sciogliere il nodo dei Rom
Pubblicato il 05-11-2015


Campo RomUn miliardo di euro nelle mani del Governo Renzi per l’inclusione sociale di Rom, Sinti e Caminanti. Lo ha annunciato ieri, in diretta televisiva, Marcello Zuinisi legale rappresentante Associazione Nazione Rom,  durante la trasmissione “l’aria che tira” condotta da Mirta Merlino su La7. In studio Daniela Santanchè del partito politico Forza Italia, Massimo Fedriga deputato della Lega Nord, Stefano Dambruosio di Scelta Civica ed ex magistrato, Sandra Zampa del Partito Democratico ed il Sindaco di Messina Renato Accorinti.

La puntata vedeva un focus su Mafia Capitale, il processo che si è aperto oggi al Tribunale di Roma e le terribili condizioni di vita in cui sono ancora oggi costretti cinquantamila cittadini di etnia Rom, Sinti e Caminanti rinchiusi nei “campi legali” dell’apartheid e nei “campi illegali” dell’esclusione
nazione rom bandiera ufficiale

La bandiera Rom

In conseguenza degli Accordi Quadro Strutturali Europei siglati il 23 e 24 giugno 2011 al Consiglio Europeo dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e dal Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e della Strategia Nazionale di inclusione dei Rom, Sinti e Caminanti con Unar Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali punto di contatto nazionale nel febbraio 2012 il Governo presieduto da Matteo Renzi ha ricevuto dalla Commissione Europea la cifra economica di un miliardo di euro di Fondi Strutturali Europei. Questi fondi dovrebbero garantire percorsi di inclusione abitativa, lavorativa, scolastica e sanitaria della minoranza etnica romani’. Altri sei miliardi di euro sono a disposizione dell’esecutivo governativo per l’inclusione sociale di tutti i poveri in Italia  (fonte il Sole 24ore).

L’Associazione Nazione Rom ha protocollato documentazione istituzionale al Dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio, ad Unar ed al Ministero del Lavoro e del Sociale con richiesta di incontro con carattere di urgenza. Gli schemi di governance ed i contenuti della Strategia Nazionale prevedono infatti il coinvolgimento diretto della rappresentanza Rom, Sinti e Caminanti nelle decisioni politiche, economiche, sociali a livello nazionale, regionale e locale sulle questioni che li riguardano. Concetti, leggi e ed accordi quadro ricordati dall’Associazione Nazione Rom al XIV Congresso di Radicali Italiani a Chianciano Terme (Si) lo scorso 1 novembre 2015.

schema di governance strategia inclusione rom

Schema di governance per una strategia di inclusione dei Rom

Il denaro pubblico potrebbe garantire, in tempi brevissimi, il superamento di tutti i campi legali ed illegali e l’immediato inserimento abitativo di 50.000 cittadini Rom, Sinti e Caminanti. Un esempio concreto è rappresentato dalla Casa della Pace e dell’Accoglienza aperta dall’Associazione Nazione Roma Pontassieve a poche centinaia di metri dall’abitazione privata del Premier Renzi. Il costo annuale di affitto è seimila euro. Affittando diecimila abitazioni a pari costo, prevedendo l’inserimento in ogni abitazione di una famiglia di cinque persone, si avrebbe la totale inclusione abitativa di 50.000 persone al costo di sessanta milioni di euro. Resterebbero 940 milioni di euro per garantire la nascita di imprese lavorative per garantire la piena autonomia per tutte le famiglie Rom, Sinti e Caminanti.

Ufficio stampa e comunicazione
Associazione Nazione Rom
tel +39 3281962409
email: nazione.rom@gmail.com
bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento