venerdì, 2 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Un mini Bignami
per ‘Area Socialista’
Pubblicato il 23-11-2015


Quante belle intenzioni leggo nel documento di ‘Area Socialista’.  “Favorire più diritti, promuovere un’azione concreta per garantire libertà pubbliche e progresso sociale.”
Tutto straordinariamente ammirevole, peccato che a me hanno insegnato che tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare e noi questo mare lo abbiamo attraversato faticosamente e a più bracciate.
Forse qualcuno ha la memoria corta e in ogni caso ripercorrere il nostro lavoro in questi due anni e mezzo di legislatura è per tutti noi un buon esercizio di memoria.
Per titoli, per non farla troppo lunga: fondi per la casa e per l’edilizia residenziale pubblica (soprattutto a sostegno delle persone con difficoltà economiche o che hanno perso il lavoro), ecobonus, bonus mobili per le giovani coppie; introduzione del reato di omicidio stradale (una buona legge che sarà approvata entro l’anno, per dare giustizia a chi non l’ha ancora avuta); riforma del Codice Appalti ( più trasparenza e efficienza in un settore insidiato dal germe della corruzione); riforma del Codice della strada;  contrasto alla ludopatia e al gioco d’azzardo (un miliardo prelevato alle slot machine e video lottery); abolizione IMU agricola; bonus assunzioni giovani nel settore agricolo; semplificazione delle procedure per l’esecuzione degli interventi di contrasto al dissesto idrogeologico; lotta a nuovi condoni edilizi; legge sulla responsabilità civile dei magistrati (una nostra antica battaglia di libertà); riguardo al conflitto israelo-palestinese primi firmatari della mozione che ha alla base ‘il principio dei due Stati come giusta via per conseguire la pace’, presentazione in tutte le regioni di una proposta di legge sull’istituzione di un registro regionale per le dichiarazioni di ultima volontà. Per non dimenticare il nostro impegno in tema di diritti civili, pari opportunità, contrasto alla violenza di genere, questione carceraria, e tanto altro.
Questo è quello che abbiamo fatto in sintesi nonostante l’esiguità della nostra rappresentanza parlamentare.
Le nostre azioni parlano per noi e per parafrasare Nenni ‘ i fatti contano più di una montagna di ipotesi’.
Buon lavoro. Anche a voi.

Maria Cristina Pisani

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento