domenica, 4 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Dopo 30 anni
l’Alfa torna in F1
Pubblicato il 14-12-2015


Alfa 158Dal prossimo 4 gennaio la Ferrari arriva in Borsa e sempre dal 4 gennaio l’Alfa Romeo torna a correre dopo trent’anni di assenza in Formula 1. Novità importanti insomma con la prestigiosa casa automobilistica che continua a procedere sul cammino di separazione dalla Fiat-Chrysler e che ora avrà un concorrente in più in pista. Se non fosse per la separazione nel capitale azionario, che resta comunque una questione finanziaria, avremmo tra Ferrari e Alfa, separati in casa anche una concorrenza in casa.

Il via libera della Borsa alla quotazione di Ferrari sul listino milanese a partire dal 4 gennaio è arrivato oggi. La quotazione delle azioni ordinarie di Ferrari – spiegano – fa parte di una serie di operazioni volte a realizzare la separazione di ‘Ferrari Nv’ da ‘Fiat Chrysler Automobiles Nv’ e per assegnare ai titolari di azioni ordinarie FCA azioni ordinarie Ferrari sulla base del rapporto di assegnazione di una azione ordinaria Ferrari ogni dieci azioni ordinarie Fca.

“Si prevede che tali operazioni abbiano luogo tra il 31 dicembre 2015 ed il 3 gennaio 2016 e che le azioni Ferrari siano negoziate, subordinatamente al completamento della separazione, a partire dal 4 gennaio 2016”. Fca consegnerà “un totale di 22.243.588 azioni Ferrari ordinarie in relazione ai 2,875 miliardi complessivi di obbligazioni a conversione obbligatoria in circolazione”.

Il titolo è già quotato dallo scorso ottobre a Wall Street dove viene (oggi) intorno a 40 dollari per azione, in ribasso rispetto ai 52 del collocamentocon un meno 3%.

Alfa 159

Alfa 159

Quanto al ritorno in pista della ‘mitica’ Alfa, Sergio Marchionne, amministratore delegato di FCA e presidente della Ferrari dopo l’estromissione di Luca Corsero di Montezemolo, nell’annunciare il possibile rientro nelle gare dopo 30 anni ha detto che è “incredibile come il marchio Alfa Romeo resti nel cuore della gente. Proprio per questo stiamo pensando a un suo ritorno, come nostro competitore, alle corse, alla Formula 1”. È “importante che l’Alfa Romeo torni. Sarà un competitore in più”. L’Alfa Romeo è stata in Formula 1 dal 1950 al 1985, disputando110 gare e ottenendo 11 vittorie. Nel 1950 vinse l’edizione con la ‘158’ di Nino Farina e nel ’51 con la ‘159’ di Juan Manuel Fangio. È stata poi fornitore di motori fino al 1988.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento