lunedì, 5 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Nicola Olanda:
Sosteniamo la Voce dei Socialisti
Pubblicato il 09-12-2015


Un anno fa avevo rivolto l’invito a sostenere il “ nostro Avanti!”.
In quel mio invito scrivevo:

“Per me, e sono sicuro per tutti coloro che si collegano con l’Avanti!! on line, è come avere ritrovato la grande Casa Socialista. Questa sensazione e questa passione politica che si rianima, l’avvertiamo anche perché molte Sezioni sono scomparse, e in quelle poche rimaste il dibattito e l’azione politica trovano difficoltà a manifestarsi. Siamo in tanti a leggerlo e a commentarlo: se fossimo ai tempi dell’antica Grecia, l’Avanti!! attuale potremmo rappresentarlo come un’Agorà socialista.

Nella sua storia il nostro “Avanti!” ha subito tante devastazioni da cui, con il lavoro dei socialisti e la generosità dei suoi lettori, è sempre risorto.

Per noi socialisti e per tanti lettori, vedere rifiorire questo nostro albero secolare, è come potere tornare a gioire quando con i suoi segni si annuncia la Primavera. Impegniamoci a nutrire l’Avanti! con le nostre idee e con quelle di tanti altri che, riscoprendolo, possono contribuire ad alimentarlo e ad evitare che il terreno in cui vive non possa più essere inquinato. In questo modo consentiremo che la sua crescita risulti sempre rigogliosa ed i suoi frutti sempre più copiosi >>.

Ebbene, quest’anno l’Avanti! è cresciuto ancora sia nella quantità che nella qualità dei suoi servizi e, arricchendosi anche dell’inserimento di nuove rubriche, è venuto così incontro al suggerimento e alle richieste dei suoi lettori.

Anche il nostro Segretario Nencini è stato più presente con i suoi editoriali e questo è il segno della vitalità e dello spirito critico e propositivo dei nostri lettori che con i loro interventi hanno stimolato la Sua presenza.

L’Avanti! ha continuato ad accogliere senza censure , come nella tradizione socialista, tutte le diversità di opinioni.

Ci sono stati alcuni interventi che hanno esulato dalla critica costruttiva o che si sono resi partecipi di invettive sul piano personale o dell’uso di termini impropri e a volte offensivi. Queste macchie, anche se sporadiche, dobbiamo evitare di inserirle nei nostri interventi. L’Avanti! sebbene on line non deve diventare come Internet dove si può riversare di tutto e di più. Rispettiamone pertanto anche il ruolo non solo editoriale ma di simbolo della nostra Voce.

Attualmente, nella vita interna del nostro Partito oltre alle frizioni derivanti dal funzionamento del rapporto tra maggioranza e minoranza, i contrasti maggiori si manifestano sul come il PSI deve collocarsi, se essere rappresentato col proprio simbolo e come individuare i propri candidati nell’approssimarsi delle competizioni elettorali sia livello nazionale che locale. In sintesi è prevalente la richiesta di una maggiore autonomia del PSI dal PD e una testimonianza maggiore dei nostri valori e della nostra identità nelle leggi oggetto dei lavori parlamentari.

Sono molto amareggiato per l’attuale vita del Partito dove il confronto delle idee si è trasformato in un duro scontro tra iscritti e componenti, che a volte più che a compagni stanno dando l’immagine di essere degli avversari se non a volte dei nemici. Impegniamoci a non caratterizzarci in questo tipo di confronto e ad esprimerci sempre con passione senza però dimenticare mai di avere di fronte un compagno socialista. Diversità quindi nella valutazioni ma non laceranti divisioni che nuocciono sia all’interno che all’esterno del PSI e fanno soffrire anche tutti quei compagni che, pur fra tante delusioni e amarezze, continuano ad iscriversi al Partito e a credere negli ideali del Socialismo, i cui interessi vengono sempre prima degli uomini che aspirano a guidarne le sorti.

Sono stati commessi degli errori e delle scelte politiche sbagliate. Riconosciamo quelle che ci hanno danneggiato anche se commesse in buona fede o fidandoci dell’alleato politico. Non continuiamo a piangere sul latte versato ma impegniamoci tutti per un Congresso in cui non manchi lo spirito unitario, auspicando che le Mozioni congressuali si caratterizzino come correnti di pensiero che facciano emergere nuovi contenuti e proposte di rilancio in linea con la nostra identità, e non limitate a prevalenti aspirazioni di “ potere “ da parte di singoli compagni.

A parte gli attuali contributi sul dibattito precongressuale, ricordavo di <<Evitare che l’Avanti! sia utilizzato strumentalmente per fare il “tifo” alla carica di Segretario di qualche compagno, anche se meritevole di quest’onore. Esiste già il Sito del PSI che secondo me dovrebbe strutturarsi anche per consentire la democratica competizione fra i candidati alle cariche politiche. Non trasferiamo quindi sull’Avanti! questa tipologia di competizioni ma riserviamogli invece il ruolo di un Giornale che vuole avere l’ambizione di appartenere solo ai suoi Lettori >>.

Dai dati fornitici dalla Redazione non è detto che i lettori siano solo gli iscritti o gli elettori socialisti, ma anche coloro che vogliono conoscere e comprendere per valutare un domani se sostenerci sulle nostre idee e i nostri programmi di cambiamento dell’esistente. Oltre ai nostalgici abbiamo bisogno anche di coloro che devono rappresentare il futuro.

Il sostegno finanziario su cui il PSI può fare affidamento si è assottigliato ulteriormente con la legge che fissa al 2017 la fine del finanziamento pubblico ai Partiti. Questa critica situazione finanziaria continua a ripercuotersi come conseguenza anche sull’Avanti! on line considerando che non usufruisce di alcun contributo per l’Editoria.

Di fronte a questa critica situazione del PSI, del fenomeno dilagante dell’antipolitica, dei partiti personali e delle transumanze di parlamentari dai partiti di origine ai Gruppi misti o in altri Partiti, il consolidamento ed il ruolo dell’Avanti! diventa fondamentale e vitale per continuare a fare esprimere i Socialisti, a fare sopravvivere la loro Cultura e a non disperdere la Memoria della nostra Storia. In sintesi per contribuire a garantire l’avvenire del Socialismo italiano.

Dopo avere quasi perso il Partito, non possiamo permetterci di fare scomparire anche la Voce dei Socialisti che si esprime principalmente con l’Avanti! on line.

L’Avanti! è stato testimone della Storia, ma l’ha fatta anche attraverso i suoi giornalisti e i suoi direttori. Noi come Socialisti e suoi LETTORI dobbiamo, con il nostro sostegno economico, consentire che possa continuare a scriverla.

Colgo l’occasione per augurare un Buon Natale e un Anno di serenità e salute a tutti. Je suis socialiste.

Un abbraccio fraterno da Nicola Olanda

Il sostegno economico all’Avanti! si può fare con Bollettino Postale:
c/c nr. 87291001
intestato a
Nuova editrice Mondoperaio srl
indicando come Causale contributo per l’Avanti!
oppure
con un Bonifico bancario: IBAN IT 88 L 08327 03221 0000 0000 3279 intestandolo a:
Nuova Editrice Mondoperaio srl, indicando la Causale “ contributo per l’Avanti ! ”

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento