sabato, 3 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Ogni Natale la stessa polemica
Pubblicato il 03-12-2015


Puntuale come la sfortuna arriva la polemica sui pupazzi del presepio che – apprendo da politici e intellettuali – sono la base della nostra identità. Siccome è inutile piangere lacrime nuove per vecchi dolori, rimetto il post dello scorso anno.


Prima o poi il Natale arriva e purtroppo non c’è solo la diatriba tra panettone o pandoro, ma discutibili questioni come il presepio a scuola e le carole natalizie. Gli sciacalli della politica si tuffano a pesce sulla questione per implorare la salvaguardia della cultura e dell’identità italiana, assimilando le statuine del presepe al tricolore e lo studio di tu scendi dalle stelle fondamentale quanto la conoscenza del Risorgimento.

Ignorando il significato della parola laicità, che, ripeterlo giova, è la condizione nella quale con autonoma e reciproca considerazione e nel rispetto delle leggi civili, sfera pubblica e privata convivono in pace. A condizione che la sfera pubblica (lo Stato e quindi la scuola pubblica) sia garante della libertà di credenti non credenti diversamente credenti.

Il presepio non è offensivo per nessuno, anzi, è spesso al centro di gite e visite di questo periodo dell’anno per parecchi tra noi. Ma la scuola (e gli uffici la rai…) è per tutti, e deve applicare una corretta ed educata separazione tra sfera pubblica e privata, evitando così anche le odiose polemiche su cui si gettano gli avvoltoi della politica (mentre i tetti delle scuole crollano in testa agli studenti). In ultimo va considerato che il presepe, l’albero le canzoni le stelle comete… si consumano nelle giornate natalizie, quando la scuola è chiusa. E durante le vacanze “ognuno come gli va”.

Tiziana Ficacci
dal blog liberelaiche

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento