lunedì, 5 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Celso Vassalini:
Sul clima accordo storico
Pubblicato il 12-12-2015


La bozza di intesa presentata: «Limitare riscaldamento ben sotto i 2 gradi entro il 2020». Confermato il fondo da 100 miliardi di dollari per i paesi in via di sviluppo. Amici della Leopolda6 è l’«Occasione di cambiare la storia». Ecco un altro miracolo dell’enciclica “Laudato sì” di Papa Francesco.  Ci alleggerisce dal senso di colpa e anche dal peso di un’eccessiva responsabilità che ci graverebbe sulle spalle, se tenessimo presente che il potere che l’uomo può esercitare sulla natura è, sì, sostanzialmente effimero, giudicato sulla scala geologica, ma terribilmente distruttivo, invece, se considerato sulla scala che a noi interessa nell’immediato: la scala storica e, almeno in parte (ossia per le conseguenze che lasceremo in eredità ai nostri figli e nipoti), quella biologica. La tecnologia, infatti, non è il problema, ma l’espressione materiale dei valori complessivi sui quali una civiltà si fonda. E in sé stessa, non è né buona, né cattiva. Diventa cattiva, anzi, pessima, se viene posta al servizio di un’idea faustiana e prometeica della presenza umana sul pianeta Terra. Se viene adibita a servire la corsa pazza, sfrenata dell’Ego, che vuole e brama sempre di più, e intanto distrugge ogni cosa al suo passaggio. Noi abbiamo bisogno di meno Ego e di più saggezza, di più umanità. Stiamo diventando disumani, perché ci siamo lasciati dominare dall’Ego: un signore dispotico, che vuole disporre di sempre più cose, anche se non ne ha realmente bisogno. La proliferazione di oggetti inutili e dannosi, a cominciare dai rifiuti industriali, nasce da qui. Abbiamo bisogno, pertanto, di riscoprire il valore della sobrietà, del silenzio e della contemplazione, se vogliamo smaltire l’ubriacatura dell’Ego.

Nelson Mandela: «Nessuno di noi agendo da solo può raggiungere il successo, il successo è portato da tutte le nostre mani riunite».

Celso Vassalini

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento