giovedì, 8 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Gioacchino Assogna:
Lettera aperta agli
ex consiglieri Pd del X Municipio
Pubblicato il 07-12-2015


Siamo rimasti colpiti dal silenzio dei disciolti Consiglieri del X Municipio sull’inaccettabile marchio di “Ostia mafiosa”, produrrà danni permanenti al nostro territorio, essendo evidente che gli investitori non verranno in una realtà che le Istituzioni dichiarano condizionato da infiltrazioni mafiose.

L’ impegno più forte per l’emanazione del relativo paradossale decreto è venuto dai Commissari del PD di Roma, On. Orfini, e da quello del PD-X Municipio Sen. Esposito, mentre le Vostre voci sono rimaste pressoché silenziose. Ciò deve essere assolutamente chiarito in quanto se condividete il decreto di “Ostia mafiosa” significa che riconoscete di “essere stati collusi con le infiltrazioni mafiose”.
Ne consegue una ammissione di grande responsabilità e per coerenza anche morale l’esclusione da qualsiasi ulteriore impegno politico, ivi compresa la non ripresentazione alle prossime elezioni sia Municipali, che Comunali.
I cittadini del nostro Municipio e le forze politiche, che in qualche modo hanno sostenuto lo schieramento a vincere le elezioni, hanno diritto di sapere chiaramente quali posizioni vengono espresse dagli ultimi Consiglieri eletti.
In tempi di profondo discredito della politica e di crescente sfiducia verso le Istituzioni inefficienti, bisogna avere il coraggio di rapportarsi ai cittadini in termini di verità e di umiltà.
I Socialisti, che hanno subito e pagato prezzi altissimi all’onda giustizialista di 25 anni fa, alimentata ad arte per convenienze elettorali e politiche, per quanto marginalizzati rivendicano almeno comportamenti di coerenza e di rispetto per l’opinione pubblica.

Si rimane in attesa di un riscontro al riguardo, anche per valutare con dati oggettivi le scelte di natura elettorale da assumere prossimamente.

Gioacchino Assogna
Segretario PSI X Municipio – 
Ostia Antica

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento