domenica, 4 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Spagna. Podemos sfida
i socialisti, PSOE al bivio
Pubblicato il 30-12-2015


podemosUn’alleanza che ha visto più ipotesi che certezze, quella prospettata nella sinistra spagnola tra Podemos e Psoe. Dopo il rifiuto di entrambi i partiti a ogni ipotesi di accordo con la destra di Rajoy, cade anche la possibilità di un Governo a guida Psoe-Podemos, diversi sono stati gli ostacoli da entrambe la parti, ma ora arriva anche la conferma definitiva da parte di Pablo Iglesias, leader di Podemos, che sfida i socialisti spagnoli.

Durante la conferenza stampa Iglesias, subito dopo l’incontro con il presidente Rajoy, ha parlato più delle divergenze che ha con il partito socialista che del suo incontro con Rajoy. Iglesias ha rivolto tutte le sue critiche all’ambiguità della posizione del Psoe e del suo leader, Pedro Sanchez. I risultati più sfavorevoli della storia del partito e la manifesta divisione dei suoi “baroni” subito dopo le elezioni, incoraggiano Iglesias a dare l’ultima spinta ai socialisti per “toglierli di mezzo”.

A nulla è servito l’appello accorato del sovrano spagnolo. Felipe VI, parlando dal Palazzo Reale di Madrid, ha richiamato più volte al dialogo, “il nostro cammino è, in modo irrinunciabile, la comprensione reciproca”.

Ma i problemi per un’alleanza arrivano anche dai socialisti che in nome dell’Unità nazionale, non possono accettare il referendum sull’indipendenza di Catalogna e dei Paesi Baschi, promesso dal partito di Iglesias. In ogni caso la vera sfida ora è dei socialisti che in caso di ritorno alle urne rischiano di perdere ancora voti anche a causa delle divisioni interne che riaffiorano in questo ultimo periodo nel Psoe.

Liberato Ricciardi

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento