sabato, 10 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Sei Nazioni. Musei gratis per chi va allo stadio
Pubblicato il 27-01-2016


seinazioniUna importante iniziativa di valorizzazione dei musei statali è stata annunciata dal Ministro Franceschini in occasione della recente presentazione italiana del Torneo 6 Nazioni di Rugby presso il Salone d’Onore del CONI. In vista delle due partite della Nazionale Italiana di rugby che si svolgeranno a Roma, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e la Federazione Italia Rugby hanno stipulato un accordo che consente ai possessori del biglietto dei due match di poter accedere gratis in dieci musei e gallerie d’arte.

In particolare, chi possiede il biglietto per Italia-Inghilterra del 14 febbraio potrà accedere gratuitamente ai musei aderenti all’iniziativa nei giorni di venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 febbraio. Idem per gli spettatori di Italia-Scozia del 27 febbraio, che avranno libero accesso ai musei venerdì 26, sabato 27 e domenica 28 febbraio.

I musei che aderiscono all’iniziativa sono: Galleria Spada, Museo dell’Alto Medioevo, Museo Nazionale d’Arte Orientale, Museo Nazionale degli Strumenti musicali, Museo Nazionale del Palazzo Venezia, Museo Nazionale Castel Sant’Angelo, Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Museo Nazionale Preistorico ed Etnografico ‘Luigi Pigorini’, Galleria Nazionale d’Arte antica in Palazzo Barberini, Galleria Nazionale d’Arte Antica in Palazzo Corsini. Inoltre, all’iniziativa aderiscono  i Musei comunali Capitolini, Fori Imperiali-Mercato di Traiano, Ara Pacis, Galleria Nazionale Arte Moderna, Macro, Centrale Montemartini, Museo di Roma in Trastevere, Musei di Villa Torlonia, Museo Civico di Zoologia.  L’obiettivo dell’interessante trovata è duplice: da un lato allungare l’offerta turistica per chi assisterà alle due partite che si terranno allo Stadio Olimpico; dall’altro quello di stimolare una reciprocità con gli altri Paesi e città europee che ospiteranno il Torneo e fare in modo che anche i tifosi italiani in trasferta abbiano la possibilità di visitare i musei esteri gratuitamente.

Intanto prosegue la marcia di avvicinamento della Nazionale italiana alla prima partita del Torneo. Il capitano azzurro Sergio Parisse, a Londra per il lancio internazionale del Torneo, spiega: “Giocare il 6 Nazioni è sempre emozionante, una grande opportunità per ogni giocatore. Per noi sarà un Torneo duro, con tre partite fuori casa. Non ci poniamo obiettivo, pensiamo ad una partita alla volta, a cominciare dal debutto del 6 febbraio contro la Francia”.

Ma se l’esordio allo Stade de France costituisce certamente una grande sfida è anche vero che “abbiamo due partite da giocare davanti al nostro pubblico, nel calore dell’Olimpico di Roma, il 14 febbraio contro l’Inghilterra ed il 27 febbraio contro la Scozia: una responsabilità ma anche uno stimolo ulteriore a fare bene. Abbiamo molti infortuni, ma una cosa mi sento di garantirla: daremo sempre il massimo” ha concluso il capitano azzurro.

La possibilità per i possessori dei biglietti delle due partite di visitare gratuitamente i musei romani è dunque una occasione in più per supportare una squadra che vede tra le sue fila ben dieci esordienti, con tanta voglia di mettersi in mostra ma a cui serve come il pane il calore dei tifosi azzurri.

Al. Sia.

 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento