lunedì, 5 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Beniamino Ciampi:
1992 su La7, quante cose da contestare a Di Pietro
Pubblicato il 11-01-2016


Carissimo direttore, meno male che ci sei tu a contrastare la condanna senza appello dei socialisti.
La trasmissione di Mentana era una occasione per difendere la nostra storia e per condannare l’uso distorto della magistratura con la carcerazione preventiva per ottenere le confessioni degli imputati. Ma non basta tutto quello che hai detto, in nessun Paese del mondo, come purtroppo è avvenuto da noi, il potere giudiziario si oppone al potere legislativo o di governo contro le iniziative di legge o di decreti, come quello per regolamentare il finanziamento pubblico dei partiti.
È quello che è successo quando il pool di mani pulite si è ribellato ad una proposta di legge del governo Amato per disciplinare secondo la proposta del ministro Conso la situazione generale della politica nei finanziamenti pubblici. Purtroppo la presa di posizione del pool influenzò il presidente della repubblica Scalfaro, che pur avendone concordato il testo con l’esecutivo, si rifiutò poi di firmare il decreto. È in effetti la dichiarazione di Craxi dinanzi alle Camere puntò soprattutto sul fatto che tutti i partiti godevano di finanziamenti illeciti e dunque c’era una situazione che andava sanata. C’è infine una cosa ulteriore che si poteva contestare a Di Pietro: egli ha utilizzato il lavoro nella magistratura per fini politici, passando così da magistrato a legislatore o a ministro. Certamente non è vietato dalla legge, ma è un vulnus pesante sulla obbiettività della magistratura italiana. Per concludere: CHE PECCATO..!
Si parla poco e male di noi in tv ed una volta tanto che abbiamo
l’occasione ce la facciamo sfuggire.

Beniamino Ciampi

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento