martedì, 6 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Luciano Lunghi:
Il Papa unico tutore della classe operaia e dei poveri
Pubblicato il 19-01-2016


Sono tanti i soldi dei cittadini e le elargizioni, vengono date alla Chiesa Cattolica, nel momento in cui, abbiamo un Papa che denuncia al mondo i periodici scandali dello IOR e dei Prelati che hanno residenze faraoniche. E la sinistra politica cosa dice? Il nostro Partito che prima di andare in Parlamento e nel Governo, ne aveva tante da dire, e ora sembra che il problema non esista più. Eppure il problema del sociale esiste, il tema della dignità e della occupazione giovanile e femminile esiste.

Ed è – guarda caso – solo il Papa, che sembra essere il tutore della classe operaia e dei poveri. Per me, da questo punto di vista viviamo in una situazione paradossale, non solo per gli alti costi della politica, ma: come volevasi dimostrare, anche per quelli della chiesa cattolica, di cui si stenta a parlare -a sinistra. Vorrei un po più di obiettività. (Ce anche da mettere nel conto che la Corte dei Conti ha arrogato a se l’Esame de come viene erogato l’8 X  Mille, poiché pare che gli vengano dati i soldi anche di chi non firma, in occasione della denuncia dei redditi.
Con tante cordialità e fraterni saluti.

Luciano Lunghi

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento