mercoledì, 7 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Luciano Masolini:
Le Unioni Civili non fanno male
a nessuno
Pubblicato il 26-01-2016


“Sveglia Italia. È ora di essere civili”, questo l’appropriato e bellissimo titolo delle tante manifestazioni che sabato scorso si sono andate svolgendo in circa cento piazze italiane. Io ero presente in quella di Firenze, dove ho visto una discreta presenza di persone (compreso il nostro segretario Nencini) tutte protese nel tentativo (speriamo non vano) di dare, appunto, un vero e proprio scossone a questo Paese.
Chiedendo – con il simbolico suono di una sveglia – che la legge sulle unioni civili tra persone dello stesso sesso (che fra pochissime ore andrà in discussione) venga dopo un estenuante percorso fin troppo lungo finalmente ratificata, e una volta per sempre. Anche se personalmente avrei preferito sentir parlare molto più volentieri di matrimonio vero e proprio – ma dall’Italia purtroppo non posso aspettarmi tanto -, sarò comunque ugualmente soddisfatto se l’eventuale approvazione di questa legge consentirà a portare gli omosessuali fuori da quella loro obbrobriosa condizione di persone di serie b, concedendogli quei giustissimi diritti che fino ad oggi, purtroppo, gli sono stati sempre negati, e con tanta discriminazione.
Nel frattempo, ringrazio sentitamente tutto il Partito socialista e i tanti compagni e amici che in quelle molteplici e vivaci piazze hanno voluto far sentire pure il loro amichevole “suono”. È ormai arrivata l’ora di svegliarsi per davvero, carissima Italia.
In fondo, aspirare a diventare un po’ più civili non credo sia impresa impossibile e, soprattutto, non fa male a nessuno. Anzi!

Luciano Masolini

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento