domenica, 4 dicembre 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Unioni civili. Psi: sì solo a testo con stepchild adoption
Pubblicato il 25-01-2016


Unioni civiliAll’indomani della manifestazione a favore del ddl Cirinnà e alla vigilia dell’approdo in Senato del testo sulle unioni civili la Cei non poteva non far sentire la propria voce. Il presidente Angelo Bagnasco chiarisce la posizione della Chiesa.  “I vescovi – afferma – sono uniti e compatti nel condividere le difficoltà e le prove della famiglia e nel riaffermarne la bellezza, la centralità e l’unicità. Insinuare contrapposizioni e divisioni significa non amare né la Chiesa né la famiglia”. E non poteva non mancare un riferimento al Circo Massimo dove il 30 gennaio si terrà il Family day. Un evento che lo stesso Bagnasco aveva già definito condivisibile e dalle finalità necessarie”. Ma che ora non  cita direttamente, ma afferma solamente sono i “laici” che devono “iscrivere la legge divina nella vita della città terrena”.

A due giorni della manifestazione delle famiglie arcobaleno che, secondo gli organizzatori, ha portato un milione di persone in piazza, continuano le polemiche tra il governatore della Lombardia, Roberto Maroni e Angelino Alfano, ministro dell’Interno e leader di Ncd: se passa il ddl Cirinnà sulle unioni civili, sostiene Maroni,  “dovrà scegliere fra la comoda poltrona di ministro e la coerenza ai principi”

Condivide invece l’appello venuto dalle manifestazioni di sabato il presidente del Pd, Matteo Orfini,  per il quale i numeri per approvare la legge sulle unioni civili non verrebbero a mancare. “C’e’ stato un confronto serio, lungo e approfondito come era giusto che fosse su una materia così rilevante. Il suo naturale compimento sarebbe quello di un voto palese dell’aula”.  Per Orfini è bene che il “Parlamento si misuri nella sua autonomia senza coinvolgere il governo. Del resto, come c’è libertà di dissenso dentro i partiti, a maggior ragione non c’e’ vincolo di maggioranza che tenga”. Per Orfini poi non c’è il rischio che per portare a casa le unioni civili si decida di sacrificare la stepchild adoption.  E proprio sulla adozione del figlio interviene il segretario del Psi Riccardo Nencini affermando che ”le cento piazze hanno avuto ragione. Un inno alla libertà e alla civiltà. L’Italia nel 2000 ha sottoscritto la Carta di Nizza, cioè il riconoscimento ufficiale delle ‘famiglie’. I socialisti voteranno al Senato solo un testo che riconosca con certezza e con chiarezza le unioni civili e l’adozione piena del figlio del partner”.

Intanto giovedì la legge sarà in discussione al Senato con le pregiudiziali di costituzionalità. Qui il pallottoliere oscilla e sui punti più controversi, a cominciare dall’adozione del figlio del partner in una coppia gay, la forbice va da 159 a 163 sì. La soglia minima della vittoria politica è di 161. I Dem sono ottimisti. Non facile il percorso con 6.104 emendamenti. Però molti saranno saltati a colpi di “canguro” e altri non saranno ammessi. E in ogni caso è sempre pronto un emendamento supercanguro presentato dal renziano Andrea Marcucci all’articolo 1 del testo sulle unioni civili. Insomma nel Pd c’è più di qualche mal di pancia con il divario tra le varie anime che si fa sentire. Poi c’è il soccorso di Verdini. Paolo Romani, capogruppo forzista, sostiene che pur essendo favorevoli alle unioni civili, i forzisti compattamente voteranno “no”. Tutto da vedere. A sinistra, Loredana De Petris chiede rispetto degli impegni: “Attenti a non svuotare la legge, perché se togli questo e aggiusti quello, noi non ci stiamo più”.Lo stesso è per i 5Stelle, che se si trovassero di fronte a modifiche non concordate farebbero mancare il loro appoggio.

Ginevra Matiz

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento