sabato, 25 giugno 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Boldrini: saranno pubblicati
i discorsi di Loris Fortuna
Pubblicato il 12-02-2016


Ha fatto subito centro l’appello dell’ex ministro Valdo Spini per la pubblicazione degli atti parlamentari di Loris Fortuna, l’indimenticato deputato friulano padre della legge sul divorzio.

“Io e la collega Pia Locatelli – dice Spini – siamo stati contattati dai funzionari del Servizio biblioteche della Camera che, per conto della presidente Laura Boldrini, ci hanno comunicato che la domanda su Loris Fortuna è stata recepita. Si osserverà l’ordine cronologico di pubblicazione, attualmente ci sono già un paio di pratiche avviate e quindi ci hanno assicurato che gli atti del parlamentare friulano diventeranno un volume nel 2017. E’ una bella soddisfazione, daremo il nostro appoggio affinché la cosa diventi realtà nei tempi stabiliti. Dovrà esserci anche il via libera della conferenza dei Capigruppo a Montecitorio, ma ritengo non vi possano essere ostacoli, vista la statura del personaggio. Infine dovrà essere indicato l’autore della prefazione ai contenuti e lo studioso che si occuperà della nota ai testi”.

L’iniziativa di Spini e Locatelli era partita solo una settimana prima, con l’invio di una missiva alla presidente Boldrini in cui si chiedeva attenzione per la figura del padre del divorzio, di cui nel dicembre 2015 ricorrevano i 30 anni dalla morte.

“Riteniamo – si legge nella missiva di Spini e Locatelli – che un’edizione dei discorsi parlamentari dell’On. Fortuna, deputato socialista dal 1963 al 1985, eletto per sei legislature consecutive, sia di notevole interesse ed attualità. Essa andrebbe a mettere in rilievo l’attività di un parlamentare a cui si devono – tra le altre – le leggi sul divorzio e sull’aborto. E colmerebbe allo stesso tempo una lacuna che tutt’oggi persiste attorno a una seria ricostruzione biografica e storiografica del percorso politico di Fortuna. Oltretutto, l’edizione dei discorsi parlamentari, tra cui molti di indubbia rilevanza, contribuirebbe alla ricostruzione di un periodo di non secondaria importanza nella storia politica e sociale dell’Italia repubblicana”.

Il mondo politico e degli intellettuali friulani ha subito appoggiato l’idea. Da Renzulli a Saro, da Bulfone a Torrenti, tutti si sono dichiarati entusiasti. A proposito l’assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti ha affermato che la Regione potrebbe fare una discreta moral suasion sulla Camera per sollecitare la pubblicazione.

“Ne avevo parlato personalmente con Spini che conosco e apprezzo da tempo – sostiene l’assessore -. Per questa regione sarebbe un riconoscimento speciale, vista la caratura del personaggio, uno dei politici più rappresentativi. E’ indispensabile riconoscere la forte passione civile di Fortuna, al di là dei partiti di appartenenza”.

 Redazione Avanti!

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi disoccupazione elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Napolitano Nencini Onu Oreste Pastorelli pd Pdl pensioni Pia Locatelli psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE Unione europea USA



Lascia un commento