giovedì, 30 giugno 2016
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Dammi 150mila euro: firmato Grillo
Pubblicato il 12-02-2016


Siamo davvero alla follia. Ma chi può credere che questa sia politica? Magari era così nei regimi totalitari, in Germania, in Urss dove il dissenso costava anche di più. Spesso la vita. Ma la logica è identica. A Roma e pare anche a Torino i consiglieri dei Cinque stelle dovranno firmare una lettera in cui si impegnano a versare fino a 150mila euro in caso di dissenso esplicitato dalle decisioni del partito e del gruppo. Solo adesso il buon Guerini si accorge della necessità di fare attuazione all’articolo 49 della Costituzione e dare figura giuridica al partito politico previsto dai costituenti come un’ istituzione della democrazia. Anzi come un organismo con “metodo democratico”. Chissà che le follie dei Cinque stelle non siano utili per questo. Se i partiti devono essere democratici, siamo convinti che tutti gli altri si sentano a posto? In passato si è dovuto sopportare il Pci col suo centralismo democratico e adesso i Cinque stelle con la logica delle espulsione decretate dalla Rete e con le multe per chi dissente. E tutti gli altri partiti oggi sarebbero in regola? Penso a Forza Italia dove comanda uno solo e non si svolgono congressi, ma penso anche alle primarie del Pd, dove votano tutti e a volte troppo pochi. Come diceva quel tale “Chi è senza peccato scagli la prima pietra”. Se l’articolo 49 della Costituzione deve essere rispettato che vengano i controllori a verificare se i partiti italiani sono democratici, dunque costituzionali.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi disoccupazione elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia lavoro Lega M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Napolitano Nencini Onu Oreste Pastorelli pd Pdl pensioni Pia Locatelli psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato socialisti Spagna UE Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. L’unica cosa che mi viene da dire, a questo proposito, è che evidentemente i ‘grillini’ hanno un sacco di soldi se possono permettersi di pagare 150.000 Euro (che manterrebbero una famiglia per 6-7 anni)

Lascia un commento